A Rimini non solo mare e divertimento

Per chi pensa che Rimini sia sinonimo di spiagge affollate, discoteche e movida, in realtà deve ricredersi perché la città nasconde molti tesori anche nel suo centro storico e non solo. 

Rimini è infatti una località che conserva un sapore antico e al tempo stesso moderno, caratterizzato dai locali della movida. 
L’Arco d’Augusto, il Ponte di Tiberio e l’Anfiteatro sono esemplari di epoca romana. Il Palazzo dell’Arengo e il Palazzo del Podestà sono del periodo medioevale, mentre il Duomo è del Rinascimento. A pochi passi dai resti di secoli di storia si trova il Porto di Rimini con il suo antico Borgo San Giuliano, che ha dato i natali a Federico Fellini, e che, grazie a meravigliosi murales ben conservati, racconta la storia e i mestieri degli abitanti del borgo. 

Per gli appassionati di storia e archeologia è immancabile una visita al sito archeologico scoperto nel 1989 in piazza Ferrari, al cui interno si apre l’abitazione di età imperiale chiamata “Domus del chirurgo" dalla professione di chi per ultimo vi risiedette.
Eccezionale il corredo chirurgico-farmaceutico restituito dalla taberna medica (il più completo giunto fino a noi dall’antichità) ora esposto al Museo a fianco della ricostruzione dell’ambulatorio insieme agli splendidi arredi preservati sotto le macerie dell’incendio che distrusse la domus nel III secolo.
Il Museo, ospitato nel settecentesco Collegio dei Gesuiti,  raccoglie la memoria storico-artistica-archeologica di Rimini e del territorio, ad iniziare dal Lapidario romano e dalla sezione Archeologica: un viaggio che attraversa la preistoria fino all’ Ariminum imperiale e tardo antica,  fra splendidi mosaici e testimonianze dalle ricche domus e dalla città.

Se siete amanti delle Terme invece, sicuramente una giornata a quelle di Rimini sarà una piacevole scoperta: mani sapienti vi accudiranno, mentre farete aromaterapia o cristalloterapia, traendo beneficio dai fanghi della fonte sulfurea di cui le Terme sono ricche.

Infine a Rimini attraverso un vero e proprio viaggio enogastronomico, è possibile conoscere le antiche tradizioni di questa terra, raccontate da gustosi strozzapreti e tagliatelle al ragù, da piadine, salami e formaggio di fossa, da pregiati vini locali come il Sangiovese di Romagna per i palati più decisi e il bianco Trebbiano per quelli più fini.

razionalismo-forlì-predappio
La Domus del Chirurgo e il Museo della Città sono visitabili gratuitamente con “Romagna Visit Card", uno strumento turistico che mette in rete la Romagna al prezzo di 12,00 euro a persona per un anno. Inoltre con l’acquisto di due Romagna Visit Card, si ha diritto alla Romagna Visit Card Just 4Kids gratuita per un bambino in accompagnamento.
Con la card è possibile accedere a sconto anche alle terme di Rimini e ad un circuito selezionato di siti turistici, musei e attrazioni situati nelle province di Forlì-Cesena, di Ravenna e di Rimini e nel loro entroterra, ovvero nei territori riuniti nel Gruppo di Azione Locale “L’Altra Romagna”. 

Per info: www.romagnavisitcard.it

banner-loghi-GAL-2


 

Potrebbe interessarti: http://www.romagnaoggi.it/blog/itinerari-in-romagna/razionalismo-forli-predappio.html

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -