Musei del Gusto

Un percorso tra i musei del gusto, alla scoperta dei sapori più tipici della Romagna.

La Romagna è terra di cultura, benessere e ospitalità, ma anche di grandi eccellenze enogastronomiche.
Così in Romagna è possibile percorrere un vero e proprio itinerario tra i cosiddetti musei del gusto.

Prima tappa: Le saline di Cervia e i Magazzini del sale. 
Il sale “dolce” di Cervia viene definito l’oro bianco per il suo colore cristallino e per il gusto inconfondibilmente dolce che lo ha reso celebre tra gli amanti della gastronomia. Per scoprire la sua storia e visitare le saline dove viene raccolto ci si può rivolgere al Museo che ha sede in un antico magazzino-torre del sale. Il connubio indissolubile sale-Cervia è presente lungo tutto il percorso museale: all’ingresso una splendida tenda con i colori delle vele delle tradizionali imbarcazioni cervesi e, all’interno, la vetrina contenente l’affascinante cristallo di sale. Per ripercorrere la storia del sale di Cervia, sono offerti al visitatore momenti di approfondimento come l’ampio plastico descrittivo della costa e dell’entroterra. Non mancano postazioni multimediali che spiegano la chimica e la fisica del sale e una maestosa sala finale con testimonianze sulla vita dei salinari. 
Per scoprire invece come tutt’ora viene prodotto, si possono visitare le Saline di Cervia, popolate da specie rare come fenicotteri, cavalieri d’Italia, avocette e numerose altre specie protette.

Da Cervia ci spostiamo verso Forlimpopoli e più precisamente al Museo di Casa Artusi, dove la gastronomia si fa cultura.
Situata all’interno della splendida Chiesa dei Servi di Forlimpopoli, Casa Artusi è il primo centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica italiana. Gli spazi di Casa Artusi si snodano attraverso un percorso dedicato a “l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi, un percorso multimediale che permette ai visitatori di creare il proprio menù ideale secondo i principi artusiani. Fanno parte del complesso: la biblioteca civica, la biblioteca personale di Pellegrino Artusi, il ristorante artusiano, lo spazio eventi, le sale di degustazione vini e la scuola di cucina. Quest’ultima è il cuore pulsante di Casa Artusi che, in collaborazione con l’Associazione Le Mariette, da anni propone corsicper professionisti e amanti della gastronomia.

Spostandosi verso l’entroterra si giunge al Museo all’aperto dell’Olio di Brisighella, nato per valorizzare il patrimonio Olivicolo secolare delle terre collinari di questo borgo medievale faentino. Il Museo è un percorso collinare che si snoda lungo le strade dell’areale di produzione di questo Olio DOP, permettendo al visitatore di scoprire i giacimenti più antichi e i siti più moderni per la produzione dell’olio. Il percorso prevede sette soste segnalate da pannelli informativi. Durante il percorso si possono osservare i “casotti” dei coltivatori, nei circa novantamila ulivi da cui si produce il prestigioso olio extravergine e i “patriarchi” di questa secolare coltivazione.

A Sogliano al Rubicone, nell’entroterra romagnolo, un museo fa rivivere storia e  tradizione di un prodotto dalla particolarissima lavorazione: il formaggio di fossa. Il Museo è localizzato presso l’azienda “Fossa Pellegrini”, dove in fosse risalenti al 1200 e al 1400 la famiglia Pellegrini stagiona da generazioni il famoso Formaggio di Fossa di Sogliano. Il Museo presenta uno scrigno di tradizioni che    ripropone la lavorazione del famoso formaggio ancora secondo i metodi di una volta. Parte integrante del ciclo produttivo di questa eccellenza è l’usanza di “seppellire” il formaggio secondo le tradizioni contadine della zona. 

Questi Musei del Gusto, insieme a molte altre attrazioni, sono situati nei territori riuniti nel Gruppo di Azione Locale “L’Altra Romagna”, nelle province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini e nel loro entroterra fatto di natura, cultura, gastronomia e benessere. 
Alcune delle più importanti attrazioni sono visitabili gratuitamente, o a sconto, con “Romagna Visit Card", strumento turistico che mette in rete tutto il territorio al prezzo di 12,00 euro a persona per un anno. Inoltre con l’acquisto di due card, si ha diritto alla Romagna Visit Card Just 4Kids gratuita per un bambino in accompagnamento.


Per info: www.romagnavisitcard.it

loghi-2

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -