Maltempo in Romagna, mareggiate sulla costa. A Cesenatico chiuse due scuole

L’Agenzia regionale di Protezione civile e il sistema degli Enti locali, dei Servizi tecnici regionali e delle strutture operative sono in continuo contatto per mettere in atto tutte le possibili misure di prevenzione

Resta alto il livello di guardia per l’ondata di maltempo che da mercoledì ha colpito le province dell’Emilia-Romagna, con forti nevicate soprattutto sui crinali e piogge diffuse fino alla costa. L’aggiornamento sulla situazione giunge dall’Agenzia regionale di Protezione civile.
Per le province di Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, in stato di  preallarme dopo l’allerta emessa mercoledì, destano maggiori preoccupazioni le precipitazioni a carattere prevalentemente piovoso previste fino a venerdì. Particolare attenzione è riservata ad alcuni  fiumi, in particolare Quaderna e Idice nel Bolognese, per il possibile innalzamento dei livelli idrometrici.

La raccomandazione ai sindaci è quella di mettere in atto tutte le azioni preventive di vigilanza e monitoraggio degli argini, anche con il supporto del volontariato di Protezione civile - due squadre sono operative da ieri nei comuni di Malalbergo e Medicina - in raccordo con i Servizi tecnici di bacino. I cittadini sono invitati a non sostare in prossimità dei corsi d’acqua e sui ponti e a prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità locali. Su tutto il territorio regionale rimane attivo fino alle 12 di venerdì lo stato di attenzione per neve, vento, pioggia, stato del mare, criticità idraulica e idrogeologica. Resta in funzione ventiquattr’ore su ventiquattro il presidio del Centro operativo regionale della Protezione civile per il necessario raccordo con i Comuni, le Prefetture, le Amministrazioni provinciali, Arpa, i Servizi tecnici di bacino e le strutture operative come Vigili del fuoco, Corpo forestale dello Stato, società autostradali.

Sulla costa è in corso una mareggiata che, sulla base delle previsioni meteo, continuerà nelle prossime ore, associata a vento forte che potrebbe raggiungere i 50 nodi. Il periodo di maggiore criticità è atteso dalla serata di giovedì alle prime ore di venerdì mattina. Anche in questo caso è importante che i cittadini prestino la massima attenzione, non sostino davanti alle spiagge o in prossimità delle dighe foranee e seguano tutte le indicazioni fornite dalle autorità portuali e dalle amministrazioni comunali prima di intraprendere attività di diporto o pesca in mare.

A Cesenatico, per l’effetto delle piogge e delle mareggiate, sono già state chiuse ieri pomeriggio le Porte Vinciane, opera idraulica a difesa del centro abitato. Con un’ordinanza il sindaco ha disposto la sospensione dell’attività didattica nella scuola primaria “2 agosto 1849” presso la colonia Erminia e nella scuola d’infanzia “Cardinal Schuster”, entrambe ubicate in viale Colombo, da oggi pomeriggio e per la giornata di venerdì. L’Agenzia regionale di Protezione civile e il sistema degli Enti locali, dei Servizi tecnici regionali e delle strutture operative sono in continuo contatto per mettere in atto tutte le possibili misure di prevenzione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -