Anche gli over 65 abusano di alcol e droghe

Anche gli over 65 abusano di alcol e droghe

La solitudine negli anziani porta all'abuso di alcol, farmaci e droghe. E' quanto emerge dal Congresso della Società Italiana di Psicogeriatria che si è svolto a Gardone Riviera, in provincia di Brescia. Si stima che in Italia un over 65 su 10 (ovvero 2,5 milioni) sono a rischio di cocaina, anfetamine e marijuana. L'abuso di alcol riguarda un milione e mezzo di anziani: il problema tocca in particolar modo gli uomini, ben l'80%, mentre il 20% le donne.

 

"Le difficoltà economiche incidono sulla possibilità di avere attività sociali, così come il pensionamento: la 'sindrome della perdita di senso', collegata con la fine del lavoro, comporta spesso depressione e la sensazione di essere inutili - ha spiegato  Marco Trabucchi, presidente della Società italiana di psicogeriatria - Così, l'alcol e lo stordimento dato dai farmaci assunti in modo inappropriato o addirittura dalle droghe diventano un rifugio per molti".

 

Secondo l'esperto il problema è nella quantità. "Non si dovrebbero bere più di due bicchieri al giorno - ha affermato -. Le conseguenze dell'abuso di alcolici sono infatti molto gravi: dei circa 35.000 decessi l'anno per patologie correlate all'alcol, come malattie cardiovascolari, tumori e cirrosi epatica, oltre 16.000 riguardano persone con più di 65 anni".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -