Bagnacavallo: buon bilancio per i centri ricreativi estivi

Bagnacavallo: buon bilancio per i centri ricreativi estivi

BAGNACAVALLO - È tempo di bilanci per i centri ricreativi estivi organizzati dal Comune. Sono terminati infatti il 31 luglio scorso il Cree intercomunale presso la piscina di Rossetta per bambini tra 6 e 11 anni, il 7 agosto il Cree (6-11 anni) e il 14 agosto i Creen e i Creem (0-6 anni). Si concluderà invece il 12 settembre "Tutti fuori", centro ricreativo a fascia oraria ridotta per bambini da 6 a 11 anni organizzato in collaborazione con la cooperativa Zerocento.

 

Per quanto riguarda poi il Tric-Troc, per ragazzi dagli 11 ai 15 anni, l'ultimo giorno di attività sarà il 31 agosto, ma già domani - mercoledì 26 - tornerà in piazza della Libertà il Tric-Troc party, la festa di chiusura del centro estivo alla quale è invitata tutta la cittadinanza. In programma a partire dalle 20.45 ci sono musiche, giochi, rappresentazioni teatrali e balli, tutto organizzato e proposto dagli stessi ragazzi che hanno partecipato al Tric-Troc, servizio aperto presso la scuola media di Bagnacavallo dal 29 giugno scorso. Sotto il portico del teatro Goldoni sarà allestita inoltre una mostra di ceramica, pittura e altre creazioni artistiche realizzate dai ragazzi del Tric-Troc.

Ai centri estivi comunali ha partecipato una media giornaliera di 178 frequentanti tra 0 e 6 anni (nei centri ospitati sia a Bagnacavallo che a Villanova), di 100 bambini tra 6 e 11 anni e di 160 ragazzi tra 11 e 14 anni.

 

«A conclusione delle attività - sottolineano Angela Rossetti, assessore ai Servizi per la Prima Infanzia, e Giuseppina Dessy, assessore alle Politiche Formative e Scolastiche - crediamo si possa affermare che l'impegno profuso dall'Amministrazione comunale e dagli altri soggetti impegnati abbia prodotto risultati positivi. Bambini e ragazzi di oggi rappresentano il futuro ed è nostro compito individuare e promuovere tutte quelle esperienze educative e ricreative che coniughino convivenza e impegno con il divertimento, l'allegria, il gioco. Il nostro ringraziamento più sentito è rivolto agli operatori e agli educatori che hanno collaborato alla realizzazione e alla gestione del progetto: grazie alla loro competenza, sensibilità e professionalità sono possibili interventi qualitativamente alti come quelli presenti oggi sul nostro territorio.»

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -