Basket, colpo dell'Acmar Ravenna. Preso Malamov

Basket, colpo dell'Acmar Ravenna. Preso Malamov

RAVENNA - Colpo di mercato dell'Acmar Basket Ravenna. La squadra del presidente Roberto Vianello ha acquistato Andrea Malamov, guardia di 194 centimetri proveniente dal Ruvo di Puglia, formazione militante nel girone B di A Dilettanti. Malamov giunge in giallorosso nell'ultimo giorno di apertura del mercato grazie ad un importante sforzo volto a garantire una maggiore profondità al roster a disposizione di coach Cesare Ciocca in vista del finale di stagione.

 

Nato a Roma il 5 febbraio del 1983, di origine russa, Malamov è un prodotto del settore giovanile della Fortitudo Roma e poi del Basket Rimini. Il neoacquisto giallorosso esordisce a livello professionistico con la Montepaschi Siena nel 1999; nella stagione successiva gioca nei San Pietroburgo Lions, in Russia, per poi rientrare a Rimini nel giro di una stagione. Dopo una anno a Caserta Malamov firma a Veroli, poi a Brindisi, sempre in B1.

 

Nella stagione 2006/2007 Andrea veste la maglia della Igea Sant'Antimo, poi quella dell'Olimpia Matera in B d'Eccellenza. Nell'estate 2008 Malamov firma con la New Basket Brindisi in Legadue, dove resta per alcuni mesi prima di ritornare in A Dilettanti con la maglia della Virtus Molfetta: con il club pugliese resta per due stagioni, totalizzando 14.2 punti e poi 16.7 punti di media. Nell'estate 2010 Malamov è a Ruvo di Puglia, formazione a lungo in testa alla classifica del girone B di A Dilettanti, dove totalizza 11.8 punti in 25' di utilizzo medio.

Questa la presentazione di un entusiasta Roberto Vianello: "Siamo molto contenti di ingaggiare un giocatore del calibro di Andrea Malamov per garantire a coach Ciocca un rinforzo importante in vista del finale di stagione. Ci tengo a ringraziare i nostri sponsor, che in un momento del genere ci hanno dimostrato ancora una volta la loro passione, il loro attaccamento e la loro amicizia, permettendoci di poter concludere un'operazione importante sotto tutti i profili, visto il valore assoluto dell'atleta".

ravenna

Commenti