Bellaria: Giornata della Poesia, spettacolo dedicato ad Alda Merini

Bellaria: Giornata della Poesia, spettacolo dedicato ad Alda Merini

BELLARIA - Domenica 21 marzo 2010, in occasione della Giornata Mondiale della POESIA indetta dall'UNESCO, il Comune di Bellaria Igea Marina con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Provincia di Rimini presenta un inedito spettacolo evento unico: ALDA MERINI MISTICA D'AMORE.  Un evento ideato e curato da Assalti al Cuore, dedicato alla poetessa Alda Merini recentemente scomparsa.

Mistica d'amore è il titolo di un suo prezioso volume e di questa inedita lettura scenica a opera di una delle più brave e impegnate attrici di teatro, cinema e televisione, MARGOT SIKABONYI - celebre protagonista della lunga serie tv di successo di RAI UNO, UN MEDICO IN FAMIGLIA -  nonché una mise en espace tra musica, video e letture, curata dal cantautore-attore Dany Greggio.

 

Il prossimo 21 marzo, primo giorno di primavera, sarebbe stato il settantanovesimo compleanno della poetessa Alda Merini:  Sono nata il ventuno a primavera / ma non sapevo che nascere folle, / aprire le zolle / potesse scatenar tempesta. / Così Proserpina lieve / vede piovere sulle erbe, / sui grossi frumenti gentili / e piange sempre la sera. / Forse è la sua preghiera. Alda Merini è stata una delle voci più potenti e prolifiche della poesia contemporanea. Impossibile riuscire a dare un ordine, catalogare il lavoro di un'artista che ha fuso vita e arte in un'unica forma inscindibile. 

Molto importante rimane il carattere mistico della più recente poetica della Merini, opere di ispirazione religiosa, racconti poetici che hanno per protagonisti le figure fondamentali della fede cristiana. Così l'attrice Margot Sikabonyi legge  Magnificat. Un incontro con Maria, i versi di una Vergine Maria fragile e umanissima  che rivive il suo smarrimento di fronte al mistero della divinità del figlio, mentre Dany Greggio interpreta Francesco, canto di una creatura, il santo di Assisi scandendo le tappe di una via crucis e denudandosi man mano, dove ogni tappa è un quadro, un'icona sacra: l'attore si fa corpo della parola poetica.

 

Ne risulta un unico canto di amore mistico, dove poesia e professione di fede si intrecciano in versi di potente suggestione e grande forza espressiva, accompagnati da interventi sonori a cura di Andrea Felli e Fabio Mina e da momenti musicali dei Maestri della  Scuola di Musica "Glenn Gould" diretti dal Maestro Anacleto Gambarara. A cucire l'ordito tra musica e parole le immagini video curate dal videoartista Daniele Quadrelli e i visual della fotografa Federica Giorgetti. In apertura un prezioso ritratto critico di Alda Merini firmato da uno degli studiosi più attenti e preparati di poesia contemporanea, Davide Brullo.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -