Camorra, in manette l'avvocato di Bidognetti

Camorra, in manette l'avvocato di Bidognetti

NAPOLI - Corruzione aggravata, falsa perizia e falsa testimonianza. Con queste accusem nell'ambito di un'inchiesta sul clan dei Casalesi condotta dal pool anticamorra, è stato arrestato l'avvocato Michele Santonastaso. Il 13 marzo 2008, come difensore del boss Francesco Bidognetti, l'indagato aveva letto nell'aula della Corte d'Assise d'Appello un'istanza contenente affermazioni offensive nei confronti dello scrittore Roberto Saviano, della giornalista Rosaria Capacchione ed il giudice Raffaele Cantone.

 

L'avvocato aveva avanzato anche un'istanza di ricusazione del Collegio giudicante leggendo una lettera, a nome dei suoi assistiti, capi del clan dei Casalesi e imputati nel processo, secondo la quale la Corte si lasciava influenzare dalle opinioni di Saviano, Capacchione e Catone. La lettera fu interpretata e per questo motivo vennero intensificate le misure a tutela dei tre. Arrestato anche Michele Bidognetti, fratello del boss Francesco e al capoclan del quartiere Vomero Luigi Cimmino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -