Dovadola: il cardinale Ruini ricorda Benedetta, in attesa della 'canonizzazione'

Dovadola: il cardinale Ruini ricorda Benedetta, in attesa della 'canonizzazione'

Dovadola: il cardinale Ruini ricorda Benedetta, in attesa della 'canonizzazione'

FORLI' - Visita nel forlivese per il cardinale Camillo Ruini. Il potete ex presidente della Cei (Conferenza episcopale italiana) è giunto in Romagna per partecipare alle celebrazioni indette a Dovadola per la "venerabile" Benedetta Bianchi Porro. Ruini si è intrattenuto con il vescovo della diocesi di Forlì-Bertinoro, monsignor Lino Pizzi, ed ha anche fatto una sosta in piazza Papa Giovanni Paolo II, di fronte al duomo di Forlì. Ruini ha poi celebrato la messa solenne a Dovadola.

 

> GALLERIA FOTOGRAFICA

 

La chiesa della Badia, nel piccole comune sulle colline forlivesi, era gremita di pubblico da ogni parte del paese. Il vicario generale della diocesi, don Dino Zattini, ha espresso a chiare lettere l'auspicio che la Chiesa possa al più presto "canonizzare" Benedetta. La ragazza nata nel 1936 a Dovadola e morta 27 anni dopo a Sirmione a seguito di un tumore che lei stessa si era diagnosticata studiando medicina, è già stata dichiarata ‘venerabile' dal pontefioce Giovanni Paolo II nel 1993: il passo successivo sarebbe quello della beatificazione, per il quale occorre la testimonianza del compimento di un miracolo.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -