Elezioni, domenica di voto: un quarto degli elettori dell’Emilia-Romagna è chiamato alle urne

L’eventuale turno di ballottaggio, nei comuni superiori ai 15 mila abitanti, si terrà il 19 giugno

Un quarto degli elettori dell’Emilia-Romagna è chiamato alle urne, in 50 comuni della regione, domenica per l'elezione di altrettanti sindaci e 704 consiglieri comunali. I seggi rimarranno aperti dalle ore 7 alle 23. L’eventuale turno di ballottaggio, nei comuni superiori ai 15 mila abitanti, si terrà il 19 giugno. Tra i comuni in cui si vota 9 hanno oltre 15 mila abitanti: i capoluogo Bologna, Ravenna e Rimini, quindi San Giovanni in Persiceto, Cento, Cesenatico, Finale Emilia, Pavullo nel Frignano, Cattolica.

In provincia di Bologna i comuni al voto sono complessivamente 6, 7 in provincia di Ferrara, 4 in provincia di Forlì-Cesena, 6 in quella di Modena, 9 in quella di Parma, 8 in quella di Piacenza e 1 in quella di Ravenna, 4 in provincia di Reggio Emilia e 5 in provincia di Rimini. Andranno al voto complessivamente 858.363 elettori (dati Ministero Interno, rilevazione 31/12/2015). A Rimini le liste sono 18 e 8 i candidati sindaco, di cui 4 donne, mentre a Ravenna i candidati sindaco sono 5, di cui 2 donne, sostenuti da 14 liste.

SPECIALE ELEZIONI RAVENNA

SPECIALE ELEZIONI RIMINI
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -