Epatite, numeri da paura: nove su dieci non sanno di esser ammalati

Epatite, numeri da paura: nove su dieci non sanno di esser ammalati

Foto d'archivio-12

Epatite, sono numeri che fanno paura. Duecento milioni di persone nel mondo sono affetti dal virus dell'epatite C, cinque volte i malati di hiv. Sono i dati principali emersi oggi a Pechino durante il 20esimo Congresso dell'Asian Pacific Association for the Study of the Liver. E al congresso non sono emersi purtroppo dati rassicuranti, visto che anche la versione 'B' dell'epatite, che si pensava fosse debellata, è ancora viva sia in Europa che nel nostro paese.

 

Ogni anno, secondo l'associazione, circa 4,5 milioni di persone contraggano il virus e una parte di essi va incontro ad epatite cronica, cirrosi ed epatocarcinoma cellulare.

 

Non va meglio quando si parla di epatite B: questo virus provoca 600mila morti all'anno ed è una malattia silenziosa visto che solo una persona su dieci è al corrente di aver contratto il virus. Nel nostro paese gli affetti cronici da epatite B sono circa 700mila.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il continente più colpito dall'epatite è l'Asia: 3 portatori cronici su 4 sono residenti infatti nel continente giallo (75% del totale). Di questi, 20 milioni di malati sono solo in Cina: un numero notevole, se si pensa che i malati europei, africani e del medio oriente non superano i 14 milioni. Anche la mortalità nel paese è notevolmente più alta della media: in Cina vi sono 280 mila decessi ogni anno rispetto ai 36 mila in Europa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -