Fondo di garanzia, più facile l'accesso al credito per aziende e professionisti

Il servizio consentirà di facilitare gli investimenti delle imprese fino al 90% della quota garantita dai Consorzi Fidi

Nuove opportunità di accesso al credito per imprese e professionisti dell’Emilia-Romagna. La Regione ha stanziato 5 milioni e 150 mila euro provenienti da Fondi europei - Por Fesr 2014-2020, per l'istituzione di una sezione speciale Emilia-Romagna del Fondo di Garanzia per le Piccole e medie imprese, gestito dal Ministero per lo sviluppo economico. 

Il Fondo speciale, frutto di un accordo siglato lo scorso 11 febbraio tra Regione, Ministero dello Sviluppo economico e Ministero dell’Economia e delle finanze, ha l'obiettivo di rendere possibile e più veloce per aziende e professionisti regionali il reperimento di liquidità per realizzare investimenti. Un Fondo di garanzia, dunque, con cui vengono affiancati imprese e professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario, perché non dispongono di sufficienti garanzie. 

Grazie all’istituzione della sezione speciale Emilia-Romagna, fortemente promossa dalla Regione, sarà possibile riassicurare gli investimenti delle Pmi emiliano-romagnole fino al 90% della quota garantita dai Consorzi Fidi, rendendo più facile accesso al credito. 

Le operazioni finanziarie sostenute riguardano gli investimenti necessari per avviare progetti di sviluppo aziendale quali le fasi iniziali dell’attività, l’espansione e il rafforzamento della capacità produttiva nonché la competitività sul mercato, campagne di marketing, ingresso in nuovi mercati, realizzazione di nuovi prodotti, conseguimento di nuovi brevetti.

Tutti gli investimenti devono essere riferiti a progetti avviati in Emilia-Romagna. Informazioni sul sito del Ministero dello Sviluppo economico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -