GAY PRIDE - An protesta contro l'iniziativa patrociniata dalla Regione

GAY PRIDE - An protesta contro l'iniziativa patrociniata dalla Regione

BOLOGNA - I consiglieri di an Marcello Bignami, Enrico Aimi, Luca Bartolini e Gioenzo Renzi, visto che la Giunta regionale ha concesso il patrocinio oneroso per la discutibile iniziativa "The italian Miss Alternative" (iniziativa organizzata dal Circolo "Arcigay" del Cassero di Bologna) che vedrà sfilare 26 giovanotti e alcune donne, che parleranno di vari temi, fra i quali il divieto di "accettare caramelle dagli sconosciuti", tormentone preferito delle nonne ai nipotini, hanno rivolto una interrogazione alla Giunta per sapere se non si ritenga quanto mai inopportuno questo patrocinio da parte della Regione, in quanto dal programma della iniziativa si evince una spettacolarizzazione di temi di valore sociale che non possono essere trattati in modo irriverente, né tanto meno banalizzati.

Gli esponenti di an chiedono inoltre se l'Assessore regionale alla Cultura, per l'erogazione degli 8.000 euro sarà anch'esso fra i 26 concorrenti che scenderanno in passerella e, in caso affermativo, quale tema dei tanti tratterà. I consiglieri, infine, domandano quale sia l'opinione della Giunta in ordine alla ventilata ipotesi che nel 2007 il "Gay Pride" si svolga a Bologna e, se ciò avvenisse, quale è l'intendimento della Regione in ordine a eventuali patrocini onerosi da erogare all'iniziativa e quale giudizio si dia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -