Maremoto, gli italiani dispersi sono 436

Maremoto, gli italiani dispersi sono 436

ROMA - ''Le ricerche dei connazionali dispersi compiute nelle ultime 36 ore si sono concentrate esclusivamente in Thailandia e Sri Lanka. Il capillare lavoro condotto dalle strutture del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dell'Interno ha consentito di rintracciare ancora in vita numerosi italiani. Alcuni sono gia' rientrati in Italia attraverso altri Paesi non interessati dal sisma, altri sono residenti nelle zone colpite, altri ancora hanno espresso la volonta' di continuare le vacanze''. E' quando dichiarano congiuntamente il ministro degli Esteri Gianfranco Fini e il ministro dell'Intrerno Giuseppe Pisanu.

Il conto degli italiani dispersi, dunque, scende da 570 a 436. I connazionali che ancora mancano all'appello, dovrebbero essere così suddivisi: 401 in Thailandia e 35 in Sri Lanka. ''In linea teorica - si legge ancora nella dichiarazione - non si puo' escludere che altri connazionali siano dispersi nelle due aree in questione o in India, Indonesia e Myanmar. Le probabilita' sono comunque ragionevolmente molto basse. Le ricerche per rintracciare i connazionali di cui non si hanno piu' notizie continuano e continueranno nelle prossime ore. Un ulteriore bilancio, auspicabilmente definitivo, della tragedia sara' reso noto il giorno 5''.

Restano 18 le vittime accertate, in totale quasi 150mila i morti accertati. Rientrati 304 turisti emiliano-romagnoli. Aiuta chi ha bisogno di te

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -