Rimini: cameriera trovata massacrata, si infittisce il mistero

Rimini: cameriera trovata massacrata, si infittisce il mistero

Rimini: cameriera trovata massacrata, si infittisce il mistero

RIMINI - Sarà l'autopsia a chiarire in parte il giallo sulla cameriera romena di 39 anni trovata in fin di vita alle prime luci dell'alba di mercoledì a Marebello e morta all'ospedale ‘Infermi' di Rimini per gravi lesioni interne. La vittima è Eva Ana Bocean. Presumibilmente, sta ai Carabinieri rispondere ad una serie di ipotesi, la donna è stata massacrata di botte e stuprata. Il pm  Stefano Celli ha disposto l'esame autoptico che sarà svolto giovedì dal medico Elke Otto.

 

Massimo riserbo da parte degli inquirenti che, al momento, non escludono alcuna ipotesi. Per ora non si parla né di omicidio, né di violenza sessuale per evitare allarmismi. Ma ci sono elementi che inducono pensare alla prima ipotesi. Sul corpo sono stati trovati graffi ai polsi e percosse alle caviglie. Ma non si esclude anche quella dell'investimento di un'auto pirata e anche quella di suicidio.

 

L'allarme al ‘112' è scattato intorno alle 5.30, quando una passante si è accorta della presenza della donna in stato di incoscienza, distesa in posizione supina e con il volto piegato in viale Siracusa. Indossava solamente una camicia da notte al ginocchio.  La donna, sposata in Romania e con un figlio, era giunta in Italia lo scorso 4 agosto per lavorare come cameriera stagionale. Ma non era stata assunta. Per questo motivo mercoledì pomeriggio sarebbe dovuta ripartire per la Romania.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -