Rimini, stuprò e picchiò giovane romena. Condannato a sei anni

Rimini, stuprò e picchiò giovane romena. Condannato a sei anni

Rimini, stuprò e picchiò giovane romena. Condannato a sei anni

RIMINI - Sei anni di reclusione. E' questa la condanna inflitta dal giudice del tribunale di Rimini ad un tunisino di 30 anni, N.F. le sue iniziali, accusato di aver violentato nel marzo scorso una giovane romena di 25 anni in un casolare in aperta campagna dopo averla picchiata. L'imputato, residente a San Marino, doveva rispondere davanti al giudice di violenza sessuale, lesioni personali aggravate e rapina aggravata. Ad arrestarlo la Squadra Mobile di Rimini.

 

A chiedere aiuto al ‘113' fu la vittima stessa, che riuscì a sfuggire dall'aguzzino e rifugiarsi in un'abitazione vicina. Il 30enne era stato individuato in poche ore grazie anche all'aiuto degli agenti della Gendarmeria. I due si erano conosciuti alcuni giorni fa ad una fermata dell'autobus. La giovane era stata invitata dal tunisino a trascorrere la serata in un locale. Ma era una trappola.

 

Contro la sua volontà, la trascinò in aperta campagna, dove si trova una colonica abbandonata. Qui cominciò a colpirla ripetutamente al volto e su diverse parti del corpo. Quindi si consumò la violenza. La donna venne poi ricoverata in ospedale, dove i medici le riscontrarono traumi al corpo ed al volto guaribili in una trentina di giorni. L'uomo, sposato con un figlio, è già accusa per violenza sessuale nel Titano, è ora nel carcere di Rimini. Inoltre dovrà risarcire la vittima di 30mila euro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -