Roncalceci, è ripartito l'iter per il gassificatore a biomasse: allarme del ClanDestino

Roncalceci, è ripartito l'iter per il gassificatore a biomasse: allarme del ClanDestino

RAVENNA - Un gassificatore a biomasse a Roncalceci? Starebbe ritornando in gran silenzio. Lo sostiene il gruppo ecologista Clan-Destino, che parla per bocca di Cinzia Pasi e Roberta Babini: "Alcuni mesi fa, nel cuore dell'estate, avevamo portato alla ribalta della cronaca la presentazione della richiesta di un gassificatore di biomasse. La forte ondata di preoccupazioni erano sfociati nel ritiro del progetto da parte del proponente".

 

Ma non sarebbe finita, per il ClanDestino: "A quanto pare l'azienda stessa si era poi impegnata ad informare cittadini e circoscrizione nell'eventualità della ripresentazione del progetto. Ma, come previsto, ciò non si è verificato. Nel silenzio più totale in data 19.novembre 2010 il progetto è stato ripresentato senza che nulla sia trapelato né informazione alcuna è giunta ai cittadini. L'iter autorizzativo richiesto (procedura semplificata) è stato avviato. Tanto che nei giorni scorsi si è tenuta la prima conferenza dei servizi".

 

Quindi l'attacco: "Quanto sta accadendo a conferma che il "modus operandi" in questo tipo di procedure è sempre il medesimo: prima le rassicurazioni ai cittadini per poi cercare di fare passare in silenzio progetti potenzialmente scomodi, in quanto potrebbero avere ricadute sanitarie ed ambientali sul territorio. Ed ora? Come da copione arriverà l'assessore di turno, invitato sul territorio con il compito di dover tranquillizzare i cittadini sottolineando la bellezza del progetto, rassicurando sui futuri controlli e verifiche dell'inquinamento a tutela della popolazione".

 

"Per medici e studiosi l'inquinamento ambientale rappresenta la prima causa per le malattie cardiache, respiratorie ed oncologiche. Le metodologie messe in atto dalle amministrazioni locali ai vari livelli dal Comune, alla Provincia ed alla Regione a nostro avviso nulla hanno di democratico in quanto la salute dei cittadini e la salubrità dell'ambiente sono sempre sacrificate al business di pochi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -