SAN MARINO - Trenta Paesi esteri sul 'Titano' per parlare di commercio ed economia

SAN MARINO - Trenta Paesi esteri sul 'Titano' per parlare di commercio ed economia

SAN MARINO - Venerdì mattina si è svolto "San Marino Your Business Partner" giornata di Studio rivolta agli Addetti Commerciali e Consiglieri economici delle Ambasciate Estere in Italia e San Marino.

Nel corso della mattinata il Segretario di Stato agli Esteri, On.le Fabio Berardi, il Segretario di Stato alle Finanze, On.le Pier Marino Mularoni, il Segretario di Stato all’Industria, On.le Claudio Felici, il presidente della Camera di Commercio, Enzo Donald Mularoni ed il presidente della Banca Centrale, Antonio Valentini, hanno raccontato San Marino a diplomatici di trenta Paesi.

L’obiettivo della giornata di studio è quello di far conoscere la realtà economica ed imprenditoriale sammarinese e favorire i contatti tra l’economia locale e la diplomazia commerciale di tutto il mondo, infatti presenti in sala gli addetti alle funzioni economico commerciali e i rappresentanti di trenta paesi di tutti i continenti: Argentina, Canada, Germania, Giappone, Marocco, Mali, Bulgaria, Romania, Serbia Montenegro, Ucraina, Svizzera, India, Venezuela, Danimarca, Macedonia, Polonia, Fed. Russa, Portogallo, Albania, Grecia, Burkina Faso, Rep. Dominicana, Croazia, Bielorussia.

Una iniziativa organizzata dalla Camera di Commercio di San Marino, grazie al patrocinio delle Segreterie di Stato per gli Esteri, Industria e Finanze ed in collaborazione con l’Ambasciata di San Marino a Roma ed il Club degli Addetti Commerciali e Consiglieri economici delle Ambasciate Estere in Italia.

Il seminario ha visto l’introduzione ai lavori da parte del Segretario di Stato agli Esteri, On.le Fabio Berardi, il quale si è in particolar modo soffermato sulla realtà statuale della Repubblica, sulla sua indipendenza, sovranità e democrazia nei secoli, sui momenti salienti dell’apertura alla comunità internazionale fino ad arrivare alla Convenzione Monetaria del 2000, concludendo sui passi recenti compiuti in politica estera che comportano risvolti economici importanti come le Convenzioni Internazionali firmate e ratificate, gli Accordi bilaterali per evitare le doppie imposizioni . L’intervento del Presidente della Camera di Commercio, Enzo Donald Mularoni, si è incentrato sul sistema economico sammarinese, sulle diverse forme societarie, sul sistema fiscale, sulle agevolazioni e sui finanziamenti previsti dall’ordinamento sammarinese.

Il segretario di Stato alle Finanze, On.le Pier Marino Mularoni, ha focalizzato sul fatto di come l ’economia sammarinese sia caratterizzata dalle stesse problematiche degli Stati Comunitari e di come il Governo abbia tentato di creare nuove ed ulteriori possibilità di sviluppo sia tramite l’avvio accordi internazionali utili nell’incentivare la localizzazione delle imprese dentro e fuori San Marino, sia attraverso la creazione di condizioni affinché la Repubblica si possa caratterizzare quale luogo economico in cui si crea alto valore aggiunto nello svolgimento delle attività imprenditoriali.

Il Presidente di Banca Centrale, Antonio Valentini, ha parlato dell’importanza della istituzione di una Banca Centrale in Repubblica, poiché oltre a rappresentare uno strumento di vigilanza e di garanzia dell’intero sistema economico sammarinese, rende la piazza finanziaria sammarinese come una realtà maggiormente vicina alle caratteristiche comuni dei principali centri finanziari europei.

Al segretario di Stato all’ Industria, On.le Claudio Felici, le conclusioni del convegno, espresso il proprio parere favorevole ad iniziative di incontro e approfondimento come "San Marino Your Business Partner", puntualizzando sulle importanti riforme apportate nell’ordinamento sammarinese in questi anni dall’introduzione della legge sui marchi e brevetti alla importantissima riforma del diritto societario e con essa regole efficienti capaci di aumentare valore all’intero sistema-paese e di attrarre investimenti in nuove attività economiche, elementi fondamentali per non perdere la sfida della competitività internazionale.

Alle ore 12,00 gli Addetti Commerciali sono stati ricevuti dagli Ecc.mi Capitani Reggenti, i quali hanno salutato i membri del Club, il loro Presidente, il Cons. Krzysztof Larecki dell’Ambasciata di Polonia e il Coordinatore del Club, il Dott. Paolo Quercia, del Ministero delle Attività Produttive della Repubblica italiana, hanno inoltre espresso vivo compiacimento per l’iniziativa poiché rappresenta un’ opportunità di poter far conoscere i tratti distintivi e caratteristici di una piccola realtà come quella sammarinese.

"La visibilità di uno Stato sulla scena internazionale, specialmente se di piccole dimensioni- affermano gli Ecc.mi Capitani Reggenti-deriva anche, in misura non trascurabile, dalla capacità di saper costruire, attraverso la professionalità e la competenza della propria struttura diplomatica, una rete di relazioni economiche in grado di promuovere l’imprenditorialità e lo sviluppo dello stesso Paese"

Alle ore 15,00 presso la Sala del Congresso di Palazzo Begni, gli esperti dei mercati esteri hanno avuto modo di incontrare gli operatori economici sammarinesi, un momento per proporre progetti imprenditoriali e di investimento e per ricevere informazioni determinanti per intraprendere scambi commerciali con i loro rispettivi paesi. Infine verso le ore 17.00 la giornata di studio si è conclusa con la visita alle zone industriali e produttive della Repubblica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -