Strage di Brescia, assolti i cinque imputati

Strage di Brescia, assolti i cinque imputati

Strage di Brescia, assolti i cinque imputati

BRESCIA - A 36 anni di distanza la strage di piazza Della Loggia a Brescia del 28 maggio 1974 non ha ancora un colpevole. I giudici della Corte d'assise di Brescia hanno assolto tutti i cinque imputati: Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi, Maurizio Tramonte, Francesco Delfino e Pino Rauti. L'assoluzione ha fatto riferimento all'articolo 530 comma 2 assimilabile alla vecchia insufficienza di prove. Per l'ex ordinovista Zorzi, che vive in Giappone, è stata revocata la misura cautelare.

 

La Procura di Brescia aveva chiesto l'ergastolo per gli ex ordinovisti veneti Zorzi e Maggi, per il collaboratore dei servizi segreti Tramonte e per il generale dei carabinieri Delfino. Per l'ex segretario dell'Msi Rauti era stata chiesta l'assoluzione. L'attacco, durante una manifestazione antifascista organizzata dai sindacati, provocò la morte di otto persone ed il ferimento di altre 10.

Provo un "sentimento di impotenza" per la città di Brescia, ha commentato il sindaco Adriano Paroli,  "perché la città voleva due cose: verità e giustizia". "La città - ha aggiunto - continuerà comunque a cercare verità e giustizia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -