Strage di Erba, Marzouk: forse gli assassini non sono Olindo e Rosa

Strage di Erba, Marzouk: forse gli assassini non sono Olindo e Rosa

Strage di Erba, Marzouk: forse gli assassini non sono Olindo e Rosa

Clamoroso colpo di scena al processo sulla strage di Erba. Parlando di fronte alla corte d'Assise di Como, Azouz Marzkouk, il tunisino padre, marito e genero di tre delle quattro vittime di Erba, ha rivelato che "un uomo sconosciuto si è presentato a casa dei miei genitori in Tunisia e ha detto: Guarda che quelli non sono responsabili". "Quelli" sono Olindo Romano e Rosa Bazzi, considerati i carnefici della strage. Quella di oggi è l'ultima udienza prima del verdetto.

 

Il tunisino ha spiegato che la rivelazione sarebbe stata fatta un paio di giorni fa e Marzouk, che si trova in carcere per fatti di droga, lo avrebbe appreso parlando al telefono con i genitori, che gli avrebbero confessato la visita ricevuta.

 

Marzouk ha proseguito la sua deposizione spiegando che "i mieri genitori gli hanno chiesto il numero di telefono ma lui non ha voluto darglielo. Ha chiesto invece lui il mio numero di cellulare ma i miei genitori hanno preferito tacere". Marzouk non sembra credere a questa versione dei fatti e dice di essere ancora convinto che "Olindo e Rosa siano colpevoli". Resta da capire, allora, perché nell'ultima udienza prima del verdetto il tunisino abbia voluto fare questa rivelazione.     

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -