Studenti emiliano romagnoli in visita a Bruxelles, Saliera: "Così lavoriamo nella Capitale d'Europa"

Un gruppo di ragazze e ragazzi provenienti da tutte le città dell’Emilia-Romagna nella sede della Regione in Belgio per capire come studiare in Europa e quali sono le opportunità di formazione e lavoro che offre l'Unione ai giovani

Come studiare in Europa? Quali opportunità di formazione e di lavoro offre l'Unione europea ai giovani europei? Cosa fa la Regione Emilia-Romagna a Bruxelles? Cosa significa essere "la porta d’Italia in Europa"? Full immersion "europea" per un nutrito gruppo di giovani emiliano-romagnoli in visita a Bruxelles. Di questo e di altro, infatti, si è parlato questa mattina a Bruxelles nella sede della Regione Emilia-Romagna durante un incontro tra Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa, e un gruppo di ragazze e ragazzi provenienti da tutte le città dell’Emilia-Romagna in visita alla "Capitale dell’Europa". Nel corso dell’incontro la Presidente Saliera ha spiegato le funzioni dell’Ufficio regionale a Bruxelles, ovvero "come lavora l'Emilia-Romagna in Europa", quali interventi fa a favore dei nostri concittadini, del nostro territorio e delle nostre imprese. Una "lezione" incentrata soprattutto su quali opportunità scolastiche e lavorative l'Ue offre alle nuove generazioni. Per il gruppo di giovani emiliano-romagnoli la "trasferta" a Bruxelles è stata anche il modo di conoscere da vicino le Istituzioni europee, in primo luogo il Parlamento, in un tour in cui sono stati accompagnati dall'eurodeputato Damiano Zoffoli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -