Volontariato: da Cna Forlì-Cesena 11 mila euro al 'Progetto India'

Volontariato: da Cna Forlì-Cesena 11 mila euro al 'Progetto India'

FORLI' - Il Presidente di CNA Forlì-Cesena, Alvaro Attiani ed il Direttore, Tiziano Alessandrini hanno incontrato il 23 dicembre a Forlì , presso la direzione provinciale dell’ Associazione, Yertha Patron, una dei volontari forlivesi che collaborano alla realizzazione del "Progetto India ". Si tratta di volontari laici che collaborano alla realizzazione di una serie di interventi, che sono stati collocati all’interno delle missioni di suore Orsoline di Jyothinilaya e Kedamullore, nello stato indiano di Mysore ( India del Sud) resi possibile grazie alla disponibilità di fondi messi a disposizione da singoli cittadini o da strutture private, come nel caso di CNA Forlì-Cesena.

Si conclude con il 2004 , il programma quadriennale di sostegno al quale, alcuni anni fa, CNA decise di destinare il budget "omaggi natalizi " ( sia rivolto all’esterno che ai dipendenti ) e che per 4 anni consecutivi è stato destinato all’India e che per il 2004 è stato stabilito con un importo di 11.000 euro. Grazie a questa scelta CNA ha contribuito a "Progetto India" , intervento che è in essere da sette anni e grazie al quale sono stati realizzati numerosi interventi , tra i quali l’ acquisto di una autobotte per acqua; la costruzione di 6 casette per vedove e bambini ; sostegno economico a numerose ragazze che vivono e frequentano la scuola delle missioni di suore Orsoline, formazione professionale ed adozioni a distanza.

In particolare il contributo di CNA Forlì-Cesena è stato destinato al finanziamento delle attività del Centro Sociale di Jyothinilaya, consistenti in iniziative di formazione rivolte a donne e ragazzi ed a promuovere la nascita di piccole attività economiche nei villaggi, come la lavorazioni degli incensi e dei tessuti, l’allevamento ecc. Il Presidente di CNA, Alvaro Attiani, ha espresso soddisfazione per gli esiti del lavoro svolto dai volontari ed illustrato nel corso dell’incontro, in quanto oltre a dare un aiuto immediato a soggetti in situazione di grande bisogno, in una realtà come l’India in cui accanto a situazioni di sviluppo economico, convivono tuttora realtà di enorme povertà , consente di porre anche le basi per un miglioramento più duraturo delle condizioni di vita.

Ciò è possibile attraverso la concessione di microcrediti che vengono collegati anche , in molti casi, alla istruzione scolastica obbligatoria per i figli di coloro che ne usufruiscono. Attiani ha sottolineato come la pratica del microcredito, si stia affermando e sia sempre più riconosciuto , come uno strumento fondamentale per lo sviluppo economico, soprattutto delle comunità rurali nei paesi in via di sviluppo.

Ha infine auspicato, al termine dell’incontro che sancisce per il momento la conclusione del progetto finanziato da CNA Provinciale, che vi siano altri soggetti economici ed imprenditoriali del territorio che decidono di rivolgere la propria solidarietà a questa validissima iniziativa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -