Confidustria: bruciati dal 2008 un milione di posti di lavoro

Dal 2008 sono andati in fumo un milione di posti di lavoro. E' quanto emerge dall'analisi del Centro Studi di Confindustria. "Le condizioni del mercato del lavoro italiano sono in deterioramento", affermano gli analisti

Dal 2008 sono andati in fumo un milione di posti di lavoro. E' quanto emerge dall'analisi del Centro Studi di Confindustria. "Le condizioni del mercato del lavoro italiano sono in deterioramento", affermano gli analisti. La situazione è destinata ad aggravarsi ancora con una nuova flessione dal 2012 che porterà a 957mila occupati in meno alla fine del 2013. "Nel 2012 è atteso un calo dello 0,6% e nel 2013 dello 0,2%”, spiega il rapporto degli industriali.

Nel corso del 2013 le variazioni congiunturali, continua l'analisi, “torneranno positive”. La recessione in Italia, inoltre, “risulterà più marcata". Confindustria prevede un crollo del Pil di 2 punti percentuali tra la scorsa estate e la prossima primavera. Le stime per il 2012 sono state tagliate dal +0,2% al -1,6%, per il 2011 dal +0,7% al +0,5%.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -