Il decreto-Monti piace alle borse: calano spread e interessi sui Btp

Il decreto-Monti piace alle borse: calano spread e interessi sui Btp

Il decreto-Monti piace alle borse: calano spread e interessi sui Btp

La manovra approvata domenica sera dal consiglio dei ministri e illustrata in serata agli italiani dal presidente Mario Monti, piace ai mercati finanziari. La reazione delle borse europee in apertura di settimana è altamente positiva. Milano addirittura ha avviato le contrattazioni con un aumento superiore al 2% e anche lo spread è tornato a calare sulla scia delle reazioni positive ai provvedimenti presentati.

 

A trainare la corsa del listino dei piazza Affari, ci sono gli acquisti soprattutto sui titoli bancari, vale a dire Mps (+5%) Intesa Sanpaolo (+3%) Unicredit (+3%). Ma in generale tutti i titoli del listino milanese fanno segnare andamenti positivi, mostrando dunque un verdetto positivo sul decreto-Monti.

 

Positive anche le altre principali piazze europee: . Parigi avanza dell'1,15%; Lisbona +1,38%; Amsterdam +0,71%; Francoforte +0,75%. Londra guadagna lo 0,17%. In Asia le contrattazioni avevano chiuso positivamente, in particolare Tokyo ha terminato il primo giorno di negoziazioni con un +0,60%.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spread in calo a quota 420 punti circa, mentre i tassi di interesse sui titoli di stato tornano a scendere al di sotto del 7% arrivando a quota 6,5%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -