Merkel lancia l'allarme: "Siamo seduti su una polveriera"

Merkel lancia l'allarme: "Siamo seduti su una polveriera"

Merkel lancia l'allarme: "Siamo seduti su una polveriera"

L'Europa come una polveriera. E' l'immagine che utilizza la cancelliera tedesca Angela Merkel per descrivere la situazione del vecchio continente di fronte ad una crisi economica senza precedenti. Il leader tedesco parla davanti al Bundestag spiegando che "non ci limitiamo a parlare di Unione fiscale, ma cominciamo a crearla". Riflessioni importanti in vista del summit europeo dell'8-9 dicembre prossimi in cui si decideranno in qualche modo i destini dell'Euro.

 

"Dobbiamo apprendere delle lezioni da questa crisi sarà necessario monitorare di più le regole e sanzionare chi non le rispetta", afferma la Merkel, dando segnali di distensione nei confronti della Francia e del suo presidente Nicolas Sarkozy. "Ha fatto un discorso molto importante, lunedì ci incontreremo per parlare ancora", ha detto la Merkel, che para abbia apprezzato l'ipotesi di sanzioni nei confronti di quei paesi che non rispetteranno più i vincoli di bilancio.

 

Nel frattempo i contatti e i colloqui a livello europeo si fanno febbrili. Il triangolo magico è quello che passa da Francoforte, Berlino e Parigi, ma anche Roma (con il neo premier Mario Monti) comincia ad assumere un suo peso. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -