Cinema: i film 'da non perdere'

Cinema: i film 'da non perdere'

Periodo non proprio "idilliaco" per le uscite cinematografiche quello che stiamo vivendo in queste ultime settimane, se si fa eccezione per l'esordio americano della bravissima regista danese Susanne Bier ("Noi due sconosciuti"), interpretato da una sempre gradita Halle Berry e da un sempre straordinario Benicio Del Toro.

 

Da segnalare anche "Once", nelle sale già da qualche giorno, singolare tentativo di musical minimale, ambientato per le strade di Dublino, il cui tema ("Falling Slowly") ha vinto l'Oscar come miglior canzone originale.

 

Per quanto riguarda gli arrivi nelle sale del venerdì, va menzionato "L'incredibile Hulk", per puro dovere di cronaca, che si annuncia come l'ennesimo comic-movie senz'anima e, ahime, senza sceneggiatura, interpretato da validissimi attori - del calibro di Edward Norton e William Hurt - per arrotondare lo stipendio. Vi sono poi un paio di pellicole che meritano qualche attenzione. La prima è "Corazones de Mujer", di Pablo Benedetti e Davide Sordella che girano sotto lo pseudonimo di Kiff Kosoof, in arabo: "eclisse".

 

La stranezza si spiega da sé nell'apprendere che il film narra la storia, realmente accaduta, di due personaggi considerati border-line dal mondo mussulmano: una donna arrivata non più vergine al matrimonio ed un omosessuale. Torino: Zira sta per sposarsi, ma la macchia che la segna è un colpa troppo grave. Verrebbe di certo ripudiata dal marito e costretta a vivere una vita di emarginazione. Lo stesso vale per il suo sarto, un travestito di nome Shakira, che nel suo paese d'origine rischia addirittura il pestaggio da parte dei fondamentalisti.

 

I due partono così alla volta del Marocco, dove Shakira conosce un chirurgo che sarebbe in grado di ridonare la verginità perduta. Il viaggio sarà un'occasione per scoprire sé stessi e confrontarsi con le contraddizioni, ma anche i pregi, di una società tradizionalista come quella islamica. Il film è stato girato con solo cinquantamila euro di budget, ed è interpretato dai protagonisti della vicenda reale, che hanno rifatto sé stessi.

 

Altra pellicola degna di nota è "Go go tales", ultimo lavoro del controverso Abel Ferrara, che vede nel cast due star di casa nostra: Asia Argento (che aveva già lavorato con il regista in "New Rose Hotel") e...rullo di tamburi...Riccardo Scamarcio, al suo esordio in un film d'autore degno di questo nome. Il film si svolge tutto in una notte, all'interno di un locale per spogliarelli e spettacoli erotici, di proprietà del bizzarro Ray Ruby che sta cercando disperatamente di trovare i soldi per non soccombere ai debiti. Una tragi-commedia surreale in classico stile Ferrara.

 

 

Giacomo Foglietta

Per Xploitation

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -