Cinema: "Il cavaliere oscuro" celebra il ritorno di Batman

Cinema: "Il cavaliere oscuro" celebra il ritorno di Batman

Cinema: "Il cavaliere oscuro" celebra il ritorno di Batman

Alla domanda su quali siano i motivi di interesse verso un film come "Il cavaliere oscuro" chiunque, cinefilo o meno, potrebbe parlare per ore: "Batman: The Dark Night" è prima di tutto il sesto lungometraggio da regista di Christopher Nolan, giovane cineasta inglese che con tre pellicole del calibro di "Memento", "Batman Begins" e "The Prestige" si è prepotentemente imposto sulla scena internazionale, assicurando ad ogni film che porta il suo nome una eco mediatica non indifferente; la nuova pellicola dedicata al supereroe di Gotham City è poi l'interpretazione che farà assurgere Heath Ledger al ruolo di leggenda: dopo che la Warner Bros ha incentrato la campagna pubblicitaria proprio sul suo personaggio (Joker, nemico giurato dell'uomo pipistrello), a pochi mesi dall'uscita nelle sale del film, il giovane talento australiano è deceduto in circostanze misteriose, generando intorno a "Il cavaliere oscuro" una curiosità quasi morbosa.

 

Parte del potere magnetico della nuova fatica di Christopher Nolan va inoltre equamente diviso tra tutto il cast che, come da tradizione per i film dedicati al supereroe, non risparmia i grandi nomi: dalle conferme rispetto al precedente "Batman Begins" come Christian Bale, Michael Caine e Morgan Freeman ai volti, inediti per la saga ma di sicuro richiamo al botteghino, di Maggie Gyllenhaal e Aaron Eckhart. Ma è prima di tutto la fama di cui gode il supereroe stesso a far salire la febbre per questa nuova avventura che lo vede protagonista: Batman è insieme a Superman uno dei personaggi di punta della DC Comics, storica rivale della Marvel nella battaglia che le due case editrici combattono da quasi sett'anni, ed i precedenti film dedicati all'uomo pipistrello, fatta eccezione per i due firmati Joel Schumacher, hanno seminato proseliti in mezzo mondo. Perché la stagione cinematografica non vada in ferie con l'apertura degli stabilimenti balneari gli sceneggiatori promettono il Batman più cupo mai visto: il mondo attende.

 

 

Michelangelo Pasini

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -