mercoledì, 23 aprile

Partecipazione a fiere, spese deducibili

Partecipazione a fiere, spese deducibili

Come imprenditore (individuale) sto sostenendo nel 2009 diverse spese relative a viaggi, vitto e alloggio in occasione di partecipazione a fiere. Come si configura il trattamento fiscale?

E ancora, qual è il trattamento fiscale delle spese di ristorazione per i dipendenti in trasferta?

 

Dal 1° gennaio 2009 le spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute direttamente dall'imprenditore individuale in occasione di trasferte effettuate per la partecipazione a mostre, fiere ed eventi simili in cui sono esposti beni e servizi prodotti dall'impresa o attinenti all'attività caratteristica della stessa sono deducibili per il 75%. L'IVA potrà essere detratta al 100% a condizione che le spese risultino inerenti all'attività e siano documentate da fattura.

 

Le spese di ristorazione sostenute dai dipendenti per trasferte all'interno del Comune sono deducibili nel limite del 75% a condizione che la fattura emessa dal ristorante sia cointestata al datore di lavoro e al dipendente che effettivamente fruisce della prestazione. I dati dovranno essere indicati in fattura ovvero in una nota allegata.

Diversamente per le spese di ristorazione sostenute dai dipendenti per trasferte fuori del Comune sono ammesse in deduzione integralmente per un ammontare giornaliero non superiore a euro 180,76.

 

Stefania Bombardini

cna news

Commenti