Riviera Beach Games, in spiaggia tutti campioni: nel weekend quasi 500mila persone

Il calendario del primo week di agosto proponeva oltre 30 appuntamenti per una grande festa della vacanza attiva: coinvolte quasi 500.000 persone e 131 squadre da 42 Paesi.

Grande partecipazione alla settima edizione dei Riviera Beach Games (www.rivierabeachgames.it) che hanno animato tutte le località balneari dell’Emilia Romagna. Per queste speciali Olimpiadi dei giochi da spiaggia, la Riviera dell’Emilia Romagna ha trasformato i suoi stabilimenti balneari in grandi palestre a cielo aperto, animate da campioni e turisti. Il calendario del primo week di agosto proponeva oltre 30 appuntamenti per una grande festa della vacanza attiva: coinvolte quasi 500.000 persone e 131 squadre da 42 Paesi.

Appuntamenti da prima pagina

Tra gli eventi di spicco dei Riviera Beach Games 2014 c’era il Mondiale ITF di Beach Tennis a Pinarella di Cervia con 158 atleti in rappresentanza di 22 nazioni. Tra i partecipanti anche i campioni mondiali uscenti Alessandro  Calbucci e Marco Garavini in campo maschile e Sofia Cimatti e Veronica Visani in quello femminile. Tra gli appassionati di questa disciplina c’è anche Giuliano Razzoli, campione di slalom alle Olimpiadi invernali di Vancouver e testimonial dei Riviera Beach Games, che ha dato una dimostrazione della sua abilità coi “racchettoni” al Bagno Marè di Cesenatico. Razzoli ha scherzosamente sfidato il campione dei pesi medi Matteo Signani che si allena sulla spiaggia di Rimini in preparazione alla conquista del titolo europeo, in programma il prossimo autunno.

Grande successo della quinta edizione della Riviera Beach Run di Bellaria Igea Marina che sabato ha visto al via 1200 iscritti (tra cui molti stranieri), numero record per la manifestazione. Nel percorso competitivo tra gli uomini si è imposto ancora una volta Gianluca Borghesi che ha percorso gli 11,5 km misti in 39’35’’. Tra le donne si è imposta Samantha Graffiedi, da annotare anche la bella prova della seconda classificata, la tedesca Heike Schmid. Spettacolare, come sempre, la corsa sulla sabbia, con i turisti che hanno fatto da festosa ala al passaggio dei concorrenti. Prima della gara si erano svolte anche le prove delle Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori dell'Aeronautica Militare Italiana che si sono poi esibite domenica 3 agosto.

Entusiasmo, partecipazione, colore e musica hanno caratterizzato la Color Run di Rimini, definita la corsa più “pazza” dell’estate con oltre 8000 iscritti e una testimonial d’eccezione: la campionessa olimpica e mondiale di fioretto Elisa Di Francisca. La voglia di stare assieme ha fatto di questa manifestazione un grande happening che ha coinvolto non solo i partecipanti, ma anche centinaia di spettatori sul Lungomare e sulla spiaggia.

Aria di festa anche a Cervia per la celebrazione dei 30 anni di Beach Volley: è proprio dal Bagno Fantini che nel 1984 si è disputato il primo torneo internazionale d’Europa. Oltre a una tappa del Campionato italiano maschile della specialità, i festeggiamenti sono continuati con tornei revival, mostre fotografiche, serate sulla spiaggia e la presenza di Federica Lisi, moglie del campione di volley Vigor Bovolenta prematuramente scomparso nel 2012, che sabato ha presentato il suo libro “Noi non ci lasceremo mai. La mia vita con Bovo” scritto assieme ad Anna Cherubini, sorella di Jovanotti.

A Riccione si sono date battaglia 80 squadre (di cui 16 femminili) nella fase finale di Street Basket: 370 gli atleti partecipanti, provenienti da tutta Italia, che hanno animato Piazzale Roma anche grazie alle spettacolari sfide tra schiacciatori e con i tiri da 3. Domenica a Cattolica si è disputata un singolare sfida di biciclette acquatiche, le Saturn Bike di Ciro De Petri, ex campione italiano di motociclismo, protagonista alla Parigi-Dakar, al Rally di Tunisia e al Rally dei Faraoni. Dopo mille avventure motoristiche, De Petri è diventato imprenditore nel mondo delle due ruote… a pedali. All’Altamarea Beach Village, dopo aver spiegato come si monta il kit della Saturn Bike (sta in uno zaino) si è messo in sella per una gara-esibizione. Poi anche i turisti hanno potuto provare queste bici galleggianti. A Cervia c’è chi ha tentato il record di palleggi con le uova fresche al Festival Internazionale del Tennis da Tavolo in programma fino al 14 agosto (con gare serali al Palazzetto dello Sport e sfide pomeridiane al Bagno CerviAmare).

Dai mari della Polinesia all’Adriatico per diventare uno degli sport di tendenza delle spiagge dell’Emilia Romagna: è il sup che quest’anno ha visto sia la partecipazione di “navigati” professionisti del surf, sia di tanti turisti che si sono messi in gioco a Torre Pedrera, Cesenatico e Cattolica. Rispetto al classico surf, alla tavola è abbinata una lunga pagaia per remare restando in piedi. E chi non ci riesce, può anche “pagaiare” stando sulle ginocchia.

Altri eventi coinvolgenti sono stati Karate on the beach a San Mauro Mare, con gare ed esibizioni di arti marziali e X Terra Kids, dedicato ai bambini a Lido di Classe dove allo sport era abbinato il rispetto per l’ambiente e l’amore per la natura. A Rimini gli appassionati di bocce hanno assistito al Pallino D'Oro, con la presenza di campioni italiani ed ex campioni del mondo. L’evento proseguirà fino al 10 agosto (Bagni 63-65).

Notte Gialla e… notti magiche nel ricordo di Alberto Rognoni

La Notte Gialla di Cesenatico si è trasformata in tre notti magiche nel ricordo di Alberto Rognoni, fondatore del Cesena calcio, e ideatore, assieme a Primo Grassi, del “Processo al calcio” che tra il 1965 e il 1971 portò a Cesenatico i più grandi protagonisti del pallone. Il 30 c’è stata la cerimonia per una targa ricordo e la dedica a Rognoni della Sala Convegni del Palazzo del Turismo di Cesenatico. La sera del 31 luglio Italo Cucci, noto giornalista sportivo e commentatore Rai, ha presentato a Cesenatico, in Piazza Costa, il suo ultimo libro biografico su Rognoni “Il Capanno sul Porto”, edito da Minerva. La serata del primo agosto ha fatto rivivere, sempre in Piazza Costa, il clima del Processo al calcio. Sul banco degli imputati sono “saliti” i Mondiali del Brasile (con la figuraccia degli azzurri) e il campionato italiano di serie A che, attraverso un talk show, sono stati analizzati da allenatori, dirigenti e giornalisti. La serata è stata particolarmente accesa e coinvolgente, visti i temi trattati (identikit del nuovo Ct azzurro, il rinnovamento del calcio italiano, l’addio di Conte alla Juve, la nuova serie A) e la presenza di personaggi del mondo del calcio italiano, tra cui Italo Cucci, Corrado Ferlaino, Azeglio Vicini, Enrico Varriale, Bruno Pizzul, Alberto Mambelli, Rino Foschi, Giorgio Martino, Giorgio Perinetti, Marcello Nicchi e Nicola Rizzoli, unico italiano ad avere avuto successo in Brasile dirigendo la finale del Mondiale, e che nel corso della serata ha ricevuto il Premio Città di Cesenatico come miglior arbitro italiano 2013-2014.

In gioco anche personaggi della tv e del cinema

I Riviera Beach Games hanno messo in scena anche appuntamenti con la presenza di personaggi dello spettacolo. Sulla Riviera di Comacchio c’erano volti noti della televisione che hanno dato vita a divertenti sfide a racchettoni, anche con i turisti. Quest’anno tra gli ospiti c’erano l’attrice e showgirl Anna Falchi, l’attore Maurizio Mattioli, protagonista di divertenti fiction tv e di brillanti commedie al cinema, Giulia Arena, Miss Italia 2013, l’attore Andrea Roncato, nel cast di “Un matrimonio” fortunata fiction di Rai 1 diretta da Pupi Avati, l’attrice Roberta Giarrusso, protagonista di fiction di successo tra cui “Carabinieri” e “il Commissario Manara”, Marco Crepaldi, volto più bello d’Italia nel 2013, la showgirl venezuelana Jennifer Rodriguez, Marco Boscolo, mister Europa 2013 Lady Bulgari Dj e Franco Trentalance.

Liviana Zanetti: “Riviera e vacanza attiva, un binomio da primato”

“I Riviera Beach Games – afferma Liviana Zanetti, presidente di APT Servizi – confermano la capacità dei nostri operatori di creare eventi a cui sono abbinati speciali pacchetti turistici. La Riviera dell’Emilia Romagna è stata tra i primi luoghi di vacanza a intuire quanto gli sport di spiaggia potessero essere trainanti per il turismo. E oggi lo sono ancora di più grazie a un evento di sistema come i Riviera Beach Games che riunisce sotto un’unica regia tutti gli appuntamenti sportivi delle nostre spiagge: Da noi non si sfidano solo i campioni, ma anche i turisti: ecco l’elemento vincente delle nostre offerte di vacanza attiva che al benessere associano divertimento, cordialità e convenienza”.

I numeri dell’edizione 2014: tra le “attrezzature” anche uova

E tra i numeri dei Riviera Beach Games ecco quelli riguardanti le attrezzature. Per il beach tennis utilizzate 7000 palline, 2300 per il beach volley, 600 palloni per il beach basket, quasi 1000 frisbee, 1200 le biglie per le sfide di cheecoting, 650 palline per il tennis tavolo (oltre a 200 uova fresche…). Per le esibizioni e le sfide di sup, usate 150 speciali tavole da surf e per altre gare tra le onde 35 canoe e 200 barche a vela.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -