La Mosetti si confessa a 'Max': "Voglio un figlio da Montano"

La Mosetti si confessa a 'Max': "Voglio un figlio da Montano"

La Mosetti si confessa a 'Max': "Voglio un figlio da Montano"

"Sposarci? No, non serve un contratto. Ma un figlio certo, magari già nel 2009". Antonella Mosetti parla a 360° del suo lavoro ma anche, e soprattutto, della sua vita privata. Lo fa col mensile "Max", dove si dice felicissima del suo rapporto con Aldo Montano. "Il nostro - dice Antonella - è un amore divertente e colorato, non ho vincoli e con lui mi sento libera di fare ciò che voglio. Se una sera ho voglia di tre bicchieri di Prosecco, non c'è problema e me li bevo".

 

"Aldo - prosegue Antonella - è un vero uomo, e ci sa fare anche molto con mia figlia. Ma non ci sposeremo, perché non ci serve un contratto. Mentre un figlio sì, sicuro, magari proprio nel 2009... I miei genitori mi hanno sempre insegnato che l'uomo deve comandare e dare le regole, e lui lo sa fare. Quando si mangia, per esempio, non si accende la tv, ma si chiacchiera".

 

Antonella parla poi della sua carriera e in particolare del suo esordio a "Non è la Rai" con Gianni Boncompagni: "Quella fu una vera scuola - esordisce la Mosetti - e non ho più guadagnato come a quei tempi. Arrivavano soldi dappertutto. Ma non è vero che con me ci ha provato, non lo ha fatto mai. Diceva però che il mio faccino bucava il video e che il mio sedere era il più bello d'Italia...".


"Adesso però l'ho incontrato al supermercato - ha dichiarato Antonella - ma ha fatto fatica a riconoscermi. Forse è un po' rimbambito..."

 

Il prossimo impegno per la Mosetti sarà con il Bagaglino di Pingitore, in cui sarà una delle prime donne dello spettacolo: "Adesso mi trovo nel percorso recitazione, ho firmato un contratto e tra pochi giorni debutteremo a teatro a Roma. La speranza è poi quella di andare in televisione, sempre con Pingitore".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -