Ravenna, Cattolica e Cesenatico: si torna alle urne per i ballottaggi

Domenica turno supplementare di ballottaggio in 8 dei 9 comuni dell'Emilia-Romagna con oltre 15 mila abitanti in cui si votava, cioè tutti escluso Rimini

Domenica turno supplementare di ballottaggio in 8 dei 9 comuni dell’Emilia-Romagna con oltre 15 mila abitanti in cui si votava, cioè tutti escluso Rimini. A essi si aggiunge, per la prima volta in Emilia-Romagna, il Comune di Casina sull'Appennino reggiano, dove i due candidati più votati (entrambi alla guida di liste civiche), Gian Franco Rinaldi e Stefano Costi, hanno preso entrambi 1.164 voti, provocando un inedito pareggio.

Per quanto riguarda i Comuni superiori ai 15mila abitanti andranno al ballottaggio a Bologna Virginio Merola (Pd e liste civiche) 39,5% e Lucia Borgonzoni (Lega Nord e Centrodestra) 22,3%; a Ravenna Michele De Pascale (centrosinistra) 34,1% e Massimiliano Alberghini (centrodestra) 20,5%; a Cento (Fe) tra Diego Contri (Lega Nord, Fi e liste civiche) 32,8% e Fabrizio Toselli (liste civiche) 29,2%; San Giovanni in Persiceto (Bo) Tommaso Cotti (Pd e liste civiche) 46% e Lorenzo Pellegatti (Lista civica) 33,5.

A Cesenatico (Fc) sfida tra Matteo Gozzoli (Pd e liste civiche) 43,1% e Roberto Buda (Lista Civica) 23,7%; a Finale Emilia (Mo) Sandro Palazzi (Lega Nord e liste civiche) 43,6% e Elena Terzi (Pd e Lista civica) 29,8%; a Pavullo nel Frignano (Mo) Stefano Iseppi (Centrosinistra e liste civiche) 34,8% e Luciano Biolchini (Lista civica e Lega Nord) 23,9%;a Cattolica (Ri) Sergio Gambini (Pd e liste civiche) 38,2% e Mariano Gennari (M5S) 25,6%; A Casina (Reggio Emilia) spareggio tra Gian Franco Rinaldi e Stefano Costi rispettivamente alla guida delle liste civiche “Per Casina” e “ Casina bene Comune”: entrambi hanno avuto 1.164 voti pari al 46,78%.

Affluenza alle urne - In Emilia-Romagna l’affluenza media in occasione della chiamata alle urne del 5 giugno è stata del 61,38% (contro il 71,59% delle elezioni amministrative precedenti, con un calo del 10,21%), la maggiore si è registrata a Piacenza (66% contro il 74,4% precedente) e la minore a Rimini (58,67% contro il 68,3%). Il calo maggiore di affluenza si è verificato nella provincia di Bologna (dal 71,5% delle precedenti amministrative al 60% di oggi, pari a -11,48%), il minore in quella di Parma (dal 71,62% al 64,4%, pari a -7,22%).

Per quanto riguarda l’affluenza comune per comune: la maggiore si è avuta nel comune di Alto Reno Terme per la prima volta al voto dopo la fusione (74,04%); affluenza più bassa a Bertinoro (54,08%)e Gaggio Montano (54,49). Il comune che perde di più rispetto alla precedente tornata amministrativa è Montefiorino (che passa dal 74,9% al 55,3%, -19,6%). Zocca è invece il comune dove l’affluenza cala meno (dal 67,3% al 64,4%, solo 2,9 punti percentuali in meno).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -