Maltempo, la Lega attacca: "Class action e denuncia contro Enel"

A dirlo è il capogruppo leghista Alan Fabbri che – dopo i black out delle ultime ore, non ancora cessati – sprona il governatore Stefano Bonaccini a inaugurare la “linea dura” contro l’Enel, chiamata anche a “risarcire subito agli utenti i disservizi prodotti in queste ore”.

“Non basta una semplice ‘strigliata’ a Enel, la Regione deve avviare da subito una class action contro l’azienda e valutare una denuncia per interruzione di pubblico servizio”. A dirlo è il capogruppo leghista Alan Fabbri che – dopo i black out delle ultime ore, non ancora cessati – sprona il governatore Stefano Bonaccini a inaugurare la “linea dura” contro  l’Enel, chiamata anche a “risarcire subito agli utenti i disservizi prodotti in queste ore”.

“I disagi visti in questi giorni sono degni solo del terzo mondo - contesta Fabbri -. È tempo che chi sbaglia paghi, tanto più se di mezzo c’è l’incolumità e la sicurezza dei cittadini. Non possiamo tollerare che a 72 ore dall’ondata di maltempo ci siano ancora persone senza luce e, in alcuni casi, riscaldamento”. “Il settore pubblico (che detiene oltre il 31 per cento di Enel Spa) deve farsi garante dell’erogazione del servizio, e garantirne pure  regolarità, efficienza e qualità. Se questo non avviene è dovere di ogni amministrazione accertare e sanzionare le responsabilità, garantire i risarcimenti e adoperarsi affinché certe situazioni non si verifichino più – conclude Fabbri -. Poiché ad ogni ondata di maltempo i black out sono diventati un triste ritornello, è giunto il momento di adottare una linea dura contro il gestore”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -