Manovra, la protesta dei camici bianchi: ''Adesione al 75%''

Manovra, la protesta dei camici bianchi: ''Adesione al 75%''

Manovra, la protesta dei camici bianchi: ''Adesione al 75%''

ROMA - Oltre sette medici italiani su 10 hanno aderito lunedì alla giornata di sciopero nazionale della dirigenza del Servizio sanitario nazionale contro la manovra finanziaria del governo. A Roma oltre un centinaio tra medici, veterinari e dirigenti della sanità pubblica, muniti di vuvuzelas ed in camice bianco, hanno affollato piazza Montecitorio per dire "no" ai tagli previsti dalla manovra economica. "L'adesione allo sciopero e' al 75%", ha affermato Massimo Cozza, di Cgil Medici.

 

Per i sindacati la manovra economica è "un provvedimento che, senza cambiamenti, porterà inaccettabili tagli alla sanità, conseguenza del blocco del turn-over, del dimezzamento dei precari e della scure sulle prestazioni sociali - dall'assistenza domiciliare alla non autosufficienza, dai consultori alla salute mentale - con pesanti ricadute negative sulle prestazioni del servizio pubblico per i cittadini e sulla qualità del lavoro". Al termine del sit-in i segretari del sindacati sono stati ricevuti dalla segreteria del presidente della Camera Gianfranco Fini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -