Parkinson, ecco la causa: bassi livelli di vitamina B6

Parkinson, ecco la causa: bassi livelli di vitamina B6

Bassi livelli di vitamina B6 potrebbero aumentare del 50% il rischio di sviluppare la malattia di Parkinson. E' quanto emerge da uno studio svolto dai ricercatori ell'Università di Tokio (Giappone), diretta dal dottor Kentaro Murakami e pubblicato sul "British Journal of Nutrition". La vitamina B6 ha la funzionalità di depurare l'organismo dall'omocisteina, un aminoacido ritenuto potenzialmente tossico per le cellule cerebrali. Alti livelli di omocisteina favorisce la degenerazione del cervello, alimentando lo sviluppo del Parkinson

 

Gli scienziati sono arrivati alle loro conclusioni analizzando 249 persone affette dal Parkinson e 368 persone sane. Per verificare l'assunzione di vitamina B6 tramite la dieta, i partecipanti sono stati invitati a compilare un questionario. Analizzando i dati, gli scienziati sono giunti alla conclusione che una dieta povera di questa vitamina era legata allo sviluppo della malattia. Tuttavia, spiegano i ricercatori, sarà necessario procedere con ulteriori studi clinici per riuscire a ottenere dei dati maggiormente significativi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -