Torna il sereno sulle primarie: richiesta di archiviazione per Bonaccini

La richiesta della Procura porta la firma delle pm titolari del fascicolo, Morena Plazzi e Antonella Scandellari, ed e' vistata dal procuratore aggiunto Valter Giovannini

E' stata presentata dalla Procura di Bologna la richiesta di archiviazione per Stefano Bonaccini. Il candidato alle primarie Pd per le regionali e' indagato per peculato nell'ambito dell'inchiesta sulle spese dei gruppi consiliari. A Bonaccini veniva contestata una somma pari a circa 4mila euro nel periodo preso in esame dall'inchiesta, che va da maggio 2010 a dicembre 2011. Appena ha appreso di essere indagato, Bonaccini si e' presentato dai magistrati per chiarire la sua posizione accompagnato dal legale, Vittorio Manes. E il giorno dopo ha immediatamente presentato istanza di archiviazione.

La richiesta della Procura porta la firma delle pm titolari del fascicolo, Morena Plazzi e Antonella Scandellari, ed e' vistata dal procuratore aggiunto Valter Giovannini che, insieme al procuratore capo Roberto Alfonso, supervisiona le indagini. Ora si deve attendere la decisione del gip. "Sono sempre stato convinto di aver fornito gli elementi utili a chiarire tutti i profili oggetto di accertamento e fiducioso nell'operato della magistratura", è il commento di Bonaccini.  "Sono ovviamente molto soddisfatto - scrive in una nota il candidato alle primarie - della richiesta di archiviazione che dimostra il pieno convincimento da parte degli stessi organi inquirenti dell'assoluta regolarita' e correttezza dei miei comportamenti".

Interviene l'altro candidato alle Primarie del centrosinistra di domenica, l'ex sindaco di Forlì, Roberto Balzani, che sulla sua pagina Facebook scrive: “La richiesta di archiviazione presentata dalla procura in merito alla posizione di Stefano e' una splendida notizia. Essa allontana l'idea di improbabili "briscoloni", ancora circolanti in queste ore per inquinare la competizione delle primarie, e rende il confronto vero: uno di noi due sara' con molta probabilità presidente della Regione. Un motivo in piu' per votare il 28 settembre e per conoscere meglio i candidati e i loro programmi. E' quanto avevo sperato fin dall'inizio di questa competizione, e il fatto che ci arriviamo ora, a pochi giorni dal voto, non toglie importanza alla qualità di questo processo, ostacolato da molti, voluto inizialmente da pochissimi, ma impostosi alla fine per la sua intrinseca necessita' e trasparenza. Bene, molto bene”.

(Fonte Dire)

Commenti (2)

  • Magistrati di sinistra non potevano condannare un altro rosso. Sono ONESTI e senza macchia. Accorgete a votarli. Sarete in "buone" mani.

  • "uno di noi due sarà con molta probabilità presidente della Regione" Bisogna aggiungere altro? Vado a cercare la definizione di "mafia" sul vocabolario, mi sta venendo un dubbio...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -