sabato, 19 aprile

La Fia boccia ricorso Lotus, via libera all'F-duct della Mercedes

La Federazione Internazionale dell'Automobilismo ha bocciato la protesta ufficiale presentata dalla Lotus contro la controversa soluzione studiata dai tecnici della Mercedes Gp

La Federazione Internazionale dell'Automobilismo ha bocciato la protesta ufficiale presentata dalla Lotus contro la controversa soluzione studiata dai tecnici della Mercedes Gp. Secondo la Fia, il dispositivo F-duct montato sulle monoposto di Michael Schumacher e Nico Rosberg non viola l'art.3.15 del regolamento tecnico che proibisce "qualsiasi dispositivo che utilizzi il movimento del pilota come un mezzo per alterare le caratteristiche aerodinamiche della macchina".

Lotus ha annunciato che non presenterà ricorso. La Mercedes Gp potrà utilizzare il dispositivo anche in Cina. "Mi dispiace che dopo tre gare siamo ancora a questo punto - ha detto Ross Brawn, team principal della Mercedes Gp -. Il dispositivo non è stato modificato così come non è cambiata la posizione della Fia. Se hanno presentato la protesta adesso perché non l'avevano fatta già in Brasile? Non c'è niente di nuovo".

“Sempre gli stessi giochetti", ha evidenziato Schumacher -. Quando qualcuno ha una buona idea si cerca di creare una polemica", ha sottolineato il tedesco. L'F-duct della Mercedes sfrutta due prese che si aprono quando il pilota attiva l'ala mobile, facendo confluire l'aria dal retrotreno della monoposto fino al muso attraverso due canalizzazioni che sono stati inseriti nella scocca. Il flussi riescono a bilanciare dal punto di vista aerodinamico la vettura quando l'ala mobile è aperta.

Michael Schumacher
f1
formula uno

Commenti