giovedì, 17 aprile

Il medico di Schumacher: ''problemi all'arteria vertebrale''

Il medico di Schumacher: ''problemi all'arteria vertebrale''

GINEVRA - Michael Schumacher ha riportato ''le lesioni piu' gravi della carriera'' nell'incidente in moto avvenuto a febbraio sul tracciato spagnolo di Cartagena durante un test con il team Holzhauer, iscritto al campionato tedesco Superbike. Lo ha dichiarato il responsabile della clinica dello sport di Bad Nauheim e medico personale dell'ex pilota di Jordan, Benetton e Ferrari, Johannes Peil.

 

I postumi della caduta, ha spiegato il dottore, "erano evidenti. Abbiamo cercato di valutare se fosse possibile un suo ritorno. Ha provato moto, i kart, ma non è la stessa sollecitazione. Guidare un kart è l'allenamento ideale per recuperare la propria condizione fisica, sono passati sei mesi dalla frattura, ma guidare una macchina di F1 è tutt'altra cosa. E al momento non è possibile".

 

Peil ha affermato che Schumacher ha avvertito dolori al collo in particolar modo durante l'ultima sessione di test al Mugello al volante di una F2007. Dolori, ha aggiunto, che sono proseguiti per diversi giorni. Il medico ha illustrato il quadro clinico del campione tedesco: "la settima vertebra del collo e della prima costola sinistra fratturata, oltre ad una frattura sulla base del cranio. Un punto molto delicato sulla nuca, grande come un'unghia del pollice, dove viene riportato tutto il peso della testa".

 

"La vertebra del collo è perfettamente guarita - ha assicurato -. Lui può fare l'atleta e lo sportivo visto il suo allenamento e la sua capacità di recupero. Cercheremo nei prossimi mesi di migliorare le sue prestazioni, di migliorare quella situazione sulla nuca.

formula 1

Commenti