Biaggi appende il casco al chiodo, un ritiro da campione

Il "Corsaro", dopo aver conquistato il sesto titolo mondiale (quattro in 250cc e due in Superbike), ha deciso di lasciare il mondo delle corse. Visibilmente commosso, il campione romano ha sottolineato che è arrivato il momento di "dare spazio al Biaggi uomo".

41 anni e non sentirli. Ma anche per Max Biaggi è arrivato il momento di appendere il casco al chiodo. Il "Corsaro", dopo aver conquistato il sesto titolo mondiale (quattro in 250cc e due in Superbike), ha deciso di lasciare il mondo delle corse. Visibilmente commosso, il campione romano ha sottolineato che è arrivato il momento di "dare spazio al Biaggi uomo". L'ormai ex pilota dell'Aprilia ha rilevato la sua decisione a Vallelunga.

"Sono voluto tornare qui a Vallelunga dove tutto era cominciato e dov'è nata la magia - ha evidenziato -. Ci sono stati alti e bassi, ma non è mai venuta meno la passione per questo sport. Ho dato tutto me stesso”. "Lascio - ha chiosato - perchè ho capito che non ci sarebbe stato un momento più bello di questo. Ora mi dedicherò alla mia famiglia tutto il tempo che gli ho sottratto per tanti anni".

Biaggi ha sottolineato che non ci sono stati problemi economici o di organizzazione con Aprilia. Sul tavolo c'era anche la proposta dell'amico manager Francesco Batta, che gli aveva offerto l'opportunità di iniziare un'avventura con la nuova Ducati Panigale. Ma il "Corsaro" ha scelto di ritirarsi da campione, "lasciando spazio agli altri. Non faccio come quei politici che non vogliono mai lasciare la poltrona a chi viene dopo e magari avrebbe tante cose nuove da dire".

IL RINGRAZIAMENTO DI APRILIA - Aprilia Racing e il Gruppo Piaggio "ringraziano Biaggi per lo straordinario contributo dato alle attività sportive e all'immagine di Aprilia. Dal primo alloro iridato vinto nel 1994 nella classe 250 sino ai titoli Piloti e Costruttori conquistati quest'anno con Aprilia RSV4 nel mondiale SBK, la storia agonistica di Aprilia è indissolubilmente legata alle imprese di Max, autore di indimenticabili vittorie tricolori e unico pilota italiano ad avere trionfato nella Superbike".

Max ha vinto con le moto di Noale cinque dei suoi sei titoli mondiali, e ha conquistato 41 vittorie e 43 podi: è in assoluto il pilota Aprilia più vincente di sempre, oltre che uno dei più grandi protagonisti del motociclismo sportivo a livello mondiale. Il Gruppo Piaggio "invia a Max Biaggi i più calorosi auguri di felicità e di successo in tutte le sfide personali e le nuove attività professionali che Max vorrà intraprendere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -