Lorenzo in pole negli States, Laguna amara per Rossi: solo 10°

Jorge Lorenzo conferma il suo momento di grazia anche a Laguna Seca. Sarà infatti il leader del campionato a scattare davanti a tutti nel Gran Premio degli Stati Uniti classe MotoGp grazie al crono di 1'20"554

Jorge Lorenzo conferma il suo momento di grazia anche a Laguna Seca. Sarà infatti il leader del campionato a scattare davanti a tutti nel Gran Premio degli Stati Uniti classe MotoGp grazie al crono di 1'20"554, 74 millesimi appena più rapido di Casey Stoner. "E' importante per la Yamaha partire davanti a tutti negli States, ma sarà ancora più importante fare punti pesanti in gara", ha affermato lo spagnolo.

Lorenzo ha proseguito: "Nell'ultimo giro ho sfruttato al meglio l'ultima curva, piegando al massimo e sono riuscito a prender la pole". Deluso Stoner: "All'inizio abbiamo lavorato con le gomme dure perchè la gara sarà molto calda, mentre gli altri hanno girato subito con le morbide. Nel finale sono stato rallentato dalle Crt. In una pista così corta sono ancora di più un pericolo".

Stoner è stato rallentato nel giro più rapido nell'ultimo settore dalla Crt di Danilo Petrucci, passata solo all'ultima curva, mentre nei giri precedenti ha dovuto fare i conti con il traffico. Completa la prima fila l'altra Honda Repsol di Dani Pedrosa: "Non sono riuscito a migliorare il tempo, ma conto di fare bene in gara". Seconda fila tutta Yamaha, con Ben Spies a precedere le M1 del team Tech 3 di Cal Crutchlow ed Andrea Dovizioso.

L'americano, che nei giorni scorsi ha annunciato il divorzio dalla casa giapponese, è incappato in una brutta caduta, con chiusura anzitempo delle qualifiche. Giornata deludente per le Ducati, con Nicky Hayden ottavo e Valentino Rossi appena decimo a quasi due secondi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -