Lorenzo trionfa a Misano, Rossi rinasce nella pista del "Sic"

Jorge Lorenzo vede avvicinarsi la seconda iride in MotoGp. Sono questi i verdetti del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, quintultimo round del Motomondiale

Valentino Rossi rinasce sulla pista intitolata all’indimenticato Marco Simoncelli. Jorge Lorenzo vede avvicinarsi la seconda iride in MotoGp. Sono questi i verdetti del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, quintultimo round del Motomondiale. Domenica da dimenticare per Dani Pedrosa: prima è stato costretto a partire dall’ultima piazza per un problema all’avantreno risolto poi ai box, poi è stato messo ko da Hector Barbera.

Risultato: Lorenzo ha avuto vita facile nonostante una Yamaha non del tutto a posto, mentre Rossi ha approfittato al meglio della situazione e di una Ducati più facile da guidare anche grazie ai test di fine agosto. Gli unici ad impensierirlo sono stati Alvaro Bautista, che per appena tre millesimi ha conquistato il podio a spese di Andrea Dovizioso, e Stefan Brad, sesto alle spalle di Ben Spies dopo una prima parte di gara da protagonista.

“E' un grande risultato che lo dedico al Sic e alla sua famiglia – ha affermato a caldo il pilota di Tavullia -. Sicuramente lui mi ha dato una mano. E' stata una gara molto bella e contentissimo anche per tutti i ragazzi della Ducati. Sono stati due anni difficili e un bel risultato anche sull'asciutto è importante”. “Abbiamo avuto buone sensazioni anche durante i test, e nelle qualifiche è andata piuttosto bene con una buona modifica”, ha dichiarato Rossi.

Ma nel box Ducati si è continuato a lavorare anche prima del semaforo verde: “Jeremy ha fatto un paio di modifiche ed è andata bene. Sono riuscito a tenere un buon passo per tutta la gara. Ci manca qualcosa ancora sul davanti, a livello di grip. Però la moto era ben bilanciata anche in accellerazione”. Quanto al futuro, Rossi è stato chiaro: “Per me è molto importante riuscire ad essere competitivo e far vedere che il lavoro che abbiamo fatto fin qui funziona”.

“E’ stata una gara strana – ha sottolineato Lorenzo -. A Dani è capitata la mia stessa sfortunata di Assen, ma questo risultato è buono per il campionato”. Per Bautista è stato il primo podio in MotoGp: “Questo weekend era molto importante per la mia squadra e per me. Marco negli ultimi metri mi ha aiutato a salire sul podio”. Deluso Dovizioso: “Perdere per tre millesimi il podio scoccia, ma non riuscivo ad esser incisivo in frenata ed inserimento”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -