MotoGp, Malesia. Pole di Lorenzo. Rossi solo sesto

MotoGp, Malesia. Pole di Lorenzo. Rossi solo sesto

MotoGp, Malesia. Pole di Lorenzo. Rossi solo sesto

SEPANG - Jorge Lorenzo ha già iniziato il suo show a Sepang. Lo spagnolo della Yamaha, che in Malesia potrebbe laurearsi campione del mondo (bastano solo 7 punti), ha conquistato la sesta pole stagionale in 2'01''537, precedendo di un decimo la Ducati del sorprendente Nicky Hayden. "Sapevo che sarebbe stata una pista difficile per noi - ha esordito il leader del campionato -. Fare la pole ad un passo dal titolo è molto importante. Ho dato il massimo, ma la gara sarà differente".

 

"Dopo le difficoltà del venerdì abbiamo deciso di tornare al set-up invernale ed andata bene - ha affermato Hayden -. Le regolazioni normali non andavano bene. E' venuto fuori questo buon giro, anche se speravo di far meglio". La prima fila sarà completata dalla Honda del team Repsol di Andrea Dovizioso, reduce dal secondo posto di Motegi. "Sarà una gara molto difficile - ha evidenziato il forlivese -. Devo studiare il passo degli altri per capire dove sono veloci".

 

La seconda fila sarà aperta dalla Yamaha del team Monster Tech 3 di Ben Spies (2'01''933), che ha preceduto la Ducati di Casey Stoner (2'01''023) e la Yamaha di Valentino Rossi (2'01''030). Settimo posto per Colin Edwards (Yamaha Tech 3) davanti alle Suzuki di Alvaro Bautista e Loris Capirossi. L'imolese è incappato nelle ultime libere in un brutto highside nel quale ha riportato una distorsione del legamento del piede destro.

 

"Non sto benissimo, faccio fatica a spingere la pedana - ha affermato il romagnolo, che ha girato in 2'02''522 a 128 millesimi dal compagno di squadra -. Mi hanno consigliato di fare una risonanza, ma non ci penso di andare a Kuala Lumpur. Guiderò con denti stretti. La moto non va malissimo. Ho avuto problemi di elettronica e nell'ultima uscita sono riuscito a migliorare. Spero di fare una gara discreta".

 

Seguono le Honda Gresini di Marco Melandri (2'02''624) e Marco Simoncelli (2'02''690) ."Non sono contento di come sono andate queste qualifiche, ma sono fiducioso - ha affermato il ‘Leone' di Coriano -. Con l'assetto da gara siamo stati veloci, mentre con la gomma morbida la moto scivolava e si muoveva parecchio. Nel 2008 qui ho conquistato il mio primo titolo con la 250cc, quindi spero di aggiungere un altro ricordo". Domenica (ore 10 italiane) la gara.

 

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -