MotoGp, Rossi verso Aragon: "Capiremo se siamo migliorati"

Rossi vede la gara di domenica come "una prima occasione per verificare se i progressi saranno confermati anche su questa pista, molto diversa" da quella di Misano.

Galvanizzato dal secondo posto di Valentino Rossi a Misano, il team Ducati si presenta ad Aragon con diversi punti interrogativi: la GP12 dimostrerà la competitività mostrata nel tracciato romagnolo intitolato a Marco Simoncelli anche nella velocissima pista spagnola? Rossi vede la gara di domenica come "una prima occasione per verificare se i progressi saranno confermati anche su questa pista, molto diversa" da quella di Misano.

Ad Aragon, sottolinea il pilota di Tavullia, "è molto importante la gestione delle gomme in piega". Sotto questo punto vista, nei test dopo l’ultima gara, il nove volte campione del mondo ha provato un forcellone con risultati soddisfacenti: "Mi è piaciuto perché offre un po’ più di “grip” a moto piegata e, di conseguenza, stressa meno le gomme". Per Valentino sarà dunque "una possibilità di capire se siamo migliorati davvero”.

Nicky Hayden si presenterà ad Aragon con l'interrogativo della mano che si è infortunata ad Indianapolis: "Non vedo l’ora di verificare quanto sarà migliorata la mia mano rispetto a Misano". Inoltre vuole approfondire la conoscenza della nuova ciclista, già assaggiata all'indomani del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini: "Sicuramente il feeling che ne ho ricavato al primo “assaggio” nei test è stato piuttosto positivo e quindi sarà bello cominciare a lavorarci".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -