MotoGp, ultime libere a Misano: Bautista precede Rossi

E’ ancora l’incertezza meteorologica la protagonista nelle libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, sestultimo round del mondiale MotoGp

E’ ancora l’incertezza meteorologica la protagonista nelle libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, sestultimo round del mondiale MotoGp. Nell’ultimo turno, con la pista che è andata via via asciugandosi, la migliore prestazione è stata realizzata dalla Honda Gresini di Alvaro Bautista, che ha sfruttato al meglio la gomma slick montata a pochi minuti dalla bandiera a scacchi, fermando il cronometro sul tempo di 1’42”393.

Alle sue spalle, staccato di 1.59, si è piazzata la Ducati di Valentino Rossi, anche lui con gomme slick. Il nove volte campione del mondo ha rispettato la tradizione della gara di casa, esibendo un casco celebrativo con disegnato sulla parte superiore un suo ritratto a fumetto, un po' invecchiato e senza denti, con dei cerotti e un messaggio con scritto "Come vado?". Il futuro pilota della Yamaha evidentemente ironizza sulle tante cadute con la Ducati.

Terzo tempo per la Yamaha del leader del campionato Jorge Lorenzo, a 3.029 dalla vetta. Lo spagnolo, che ha girato con pneumatici da bagnato, ha preceduto il principale antagonista alla corsa al titolo, Dani Pedrosa (Honda Repsol), e la Yamaha del team Monster Tech 3 di Andrea Dovizioso. Sesto tempo per la CRT di Danilo Petrucci (gomme d’asciutto) davanti alla Honda LCR di Stefan Bradl e alla CRT di Michele Pirro, anche lui in pista nel finale con gomme slick.

MOTO 3 - Jonas Folger è stato il più veloce con il crono di 1'54.488, lontano comunque da tempi significativi (Antonelli nel CIV aveva girato in 1'45 un paio di mesi fa), con Sandro Cortese (Red Bull KTM Ajo), Zulfahmi Khairuddin (Airasia-SIC-AJO) e Miguel Oliveira (Estrella Galicia 0'0), unici a scendere sotto il secondo di ritardo. Lontani tutti gli italiani. Cadute della sessione per Niklas Ajo (TT Motion Events Racing), Luis Salom (RW Racing GP) e Jack Miller (Caretta Technology).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -