Superbike a Imola, Giugliano: "Tappa importante, siamo intenzionati a far bene"

“La tappa italiana è molto importante - ha esordito il talento di casa Ducati -. E’ un circuito dove mi diverto molto a guidare e mi sento sempre a mio agio".

Lo scorso anno salì sul podio alle spalle di Tom Sykes, lottando a lungo per la vittoria in Gara 1, mentre una caduta alla Tosa aveva compromesso la sua splendida prestazione nella manche pomeridiana. Davide Giugliano punta al bottino grosso questo weekend a Imola, dove andrà di scena il quarto round del mondiale Superbike. “La tappa italiana è molto importante - ha esordito il talento di casa Ducati -. E’ un circuito dove mi diverto molto a guidare e mi sento sempre a mio agio".

Giugliano sente il profumo di podio: "Come ad Assen (terzo in Gara 2 dopo una scivolata nella prima manche, ndr), anche Imola potrebbe essere uno dei circuiti in cui possiamo sfruttare il grande potenziale della nostra moto - avverte il portacolori della casa di Borgo Panigale -. Vedremo cosa riusciremo a fare, ma per certo andiamo lì con tutte le intenzioni di fare bene. Dovremo restare molto concentrati per giocare al meglio le nostre carte".

Imola è il circuito di casa della Ducati, situato a soli 50 chilometri dalla sede di Borgo Panigale. Il team Ducati Superbike potrà contare quindi sul supporto dei propri tifosi, che è sempre molto importante, durante questo evento. Anche Chaz Davies punta ad un buon risultato (nel 2013 ha terminato le due manche rispettivamente al settimo ed ottavo posto: “Imola è sempre stato una pista abbastanza buona per me e mi piace la maggior parte del tracciato, tranne forse l’ultima chicane".

"Abbiamo ancora molto lavoro da fare per raffinare la mia Panigale ma mi sento ottimista - ha aggiunto l'ex pilota di Aprilia e Bmw -. E’ la mia prima gara italiana come pilota Ducati e sono sicuro che potremo godere del prezioso supporto dei Ducatisti, c’è sempre tanta gente agli eventi italiani. Sarebbe bello ripagare la fiducia che i tifosi ci dimostrano con un buon risultato nelle gare di domenica".

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -