Superbike a Imola, inizio tutto in salita per il team Bmw Althea

Jordi Torres fissa il primo obiettivo del weekend dopo le due sessioni di prove libere del Gran Premio d'Italia, quinto round del mondiale Superbike che questo weekend fa tappa a Imola. Venerdì particolarmente complicato per il campione della Superstock Raffaele De Rosa, solo ventunesimo

Foto di Cristiano Frasca

"Dobbiamo entrare nella top ten per fare la SP2". Jordi Torres fissa il primo obiettivo del weekend dopo le due sessioni di prove libere del Gran Premio d'Italia, quinto round del mondiale Superbike che questo weekend fa tappa a Imola. Lo spagnolo della Bmw del team Althea ha lavorato in particolar modo sull'assetto della sua Bmw S 1000RR, chiudendo undicesimo senza riuscire a migliorare il crono del mattino. "Non è andata male - commenta lo spagnolo -, ma abbiamo avuto qualche problema con l’anti-wheelie che è la cosa principale sulla quale dobbiamo lavorare, perché influenza molto il mio feeling con la moto e cambia anche i punti di riferimento per quanto riguarda la frenata. Se riusciremo a risolvere questo problema penso che potremo fare bene".

Venerdì particolarmente complicato per il campione della Superstock Raffaele De Rosa, solo ventunesimo, condizionato anche da una caduta che gli ha impedito di completare il programma di lavoro pomeridiano. "Il secondo turno stava cominciando meglio, nel senso che mi sentivo più a mio agio sulla moto rispetto al mattino - sono le parole del napoletano -. Purtroppo è stata esposta la bandiera rossa (sporco in pista in seguito alla caduta di Eugene Laverty, ndr) -. Sono rientrato in pista abbastanza convinto, sapendo di poter migliorare ma purtroppo sono scivolato alla curva 11, compromettendo tutta la sessione. Mi dispiace per l’errore, anche per i ragazzi che stanno lavorando bene".

Dall'inviato, Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -