Superbike, Davies si dà una scossa: Superpole a Imola davanti a Rea e Bautista

Sulla pista che l'ha visto nel 2017 centrare una splendida doppietta, Chaz Davies si è preso la Superpole

Voleva dare una scossa ad una stagione che sì, gli ha regalato due podi, ma che ancora non l'aveva appagato del tutto. Sulla pista che l'ha visto nel 2017 centrare una splendida doppietta, Chaz Davies si è preso la Superpole: sarà il gallese della Ducati a partire davanti a tutti nel Gran Premio d'Italia, quinta prova del mondiale Superbike che questo fine settimana fa tappa a Imola. Davies ha firmato il nuovo record del tracciato del Santerno in 1'45"180, battendo di 127 millesimi un Jonathan Rea che già pregustava la partenza dal palo. Il suo piano è stato rovinato da un errore nel primo giro con la gomma soffice. Il nordirlandese della Kawasaki ha comunque tutte le carte in regola per prendersi la prima gara stagionale. Nei turni di prove libere il campione del mondo in carica ha mostrato un passo difficilmente eguagliabile per gli avversari. Nemmeno per Alvaro Bautista, che ha arpionato la prima fila, ma che ha "beccato" ben nove decimi.

Apre la seconda fila l'altra Kawasaki di Leon Haslam, che ha preceduto la Yamaha di Alex Lowes e la Bmw di Tom Sykes. Terza fila per Markus Reiterberger (Bmw), Michael Van Der Mark (Yamaha) e Jordi Torres (Kawasaki Pedercini). Solo dodicesimo Marco Melandri (Yamaha). E' stata una sessione travagliata, condizionata da due cadute. La prima ad inizio sessione alla Villeneuve di Michael Ruben Rinaldi, innescata da un cedimento meccanico sulla sua Panigale V4R. Il pilota di Santarcangelo è finito sulla ghiaia, con la moto che ha preso anche fuoco. Miracoloso il lavoro del team Barni, che ha permesso al talento romagnolo di tornare in pista nelle battute finale della Superpole: scatterà 17esimo in una Gara 1 che lo vedrà sicuramente guadagnare posizioni. E' invece da chiarire la dinamica che ha portato a terra Sandro Cortese (Yamaha) e Leon Camier (Honda) all'uscita della variante del Tamburello. L'italo-tedesco è riuscito a guadagnare la via della pista e chiudere decimo, mentre Camier è stato trasportato al Centro Medico per un check-up. Gara 1 scatterà alle 14.

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -