Superbike a Imola, Laverty: "I primi quattro sono lontano". Savadori, venerdì no

E' lucida l'analisi di Eugene Laverty dopo la prima giornata di prove libere del Gran Premio d'Italia, quinto round del mondiale Superbike a Imola

Foto di Cristiano Frasca

"Siamo in lotta per la quinta-sesta posizione". E' lucida l'analisi di Eugene Laverty dopo la prima giornata di prove libere del Gran Premio d'Italia, quinto round del mondiale Superbike a Imola. Nonostante una banale scivolata nel turno pomeridiano alla Variante Alta, l'irlandese dell'Aprilia del team Milwaukee si è qualificato per la manche decisiva per la lotta alla Superpole. "Le prove del mattino non sono andate male - commenta -. Le sensazioni erano buone, ma nel pomeriggio, con l'aumento delle temperature, la moto non è stata più la stessa. Sono comunque riuscito a migliorare il mio tempo. Siamo ancora lontano dai primi quattro e al momento dobbiamo lottare per la quinta-sesta posizione". 

Venerdì da dimentare per il cesenate Lorenzo Savadori, addirittura 19esimo nel turno del pomeriggio: "E' stata una giornata frustante, condizionata da alcuni problemi sui quali dobbiamo lavorare. Dovremo analizzare i dati e lavorare bene nelle FP3 per migliorare in modo tale da presentarci bene nella Superpole1". E' forte l'affetto del pubblico per il pilota romagnolo: "È veramente bello essere di nuovo a casa. Sento il supporto dei tifosi per me e per la squadra, quindi voglio ricambiare con un bel risultato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -