Superpole emozionate, a Davies bastano 32 millesimi. Sykes e Rea in scia

Quella di Imola, quinto round del campionato delle derivate di serie, è stata una Superpole combattuta fino all'ultimo giro di lancette

Foto di Cristiano Frasca

"Tu chiamale se vuoi emozioni". Quelle che solo la Superbike sa regalare. Quella di Imola, quinto round del campionato delle derivate di serie, è stata una Superpole combattuta fino all'ultimo giro di lancette. Alla fine Chaz Davies, in sella alla sua Ducati Panigale R del team Aruba, ha confermato la supremazia mostrata negli ultimi due turni di prove libere, conquistando il primato col tempo di 1'45"662. Non è arrivato il record del tracciato, che il gallese aveva stampato nel 2016 in 1'45"598, ma il crono è stato sufficiente per mettersi alle spalle per appena 32 millesimi un rinvigorito Tom Sykes.

L'ex iridato della Kawasaki ha respinto di 292 millesimi in terza posizione il compagno di squadra Jonathan Rea. Sorprende il quarto tempo della Mv Agusta di Leon Camier, che aprirà la seconda fila davanti all'altra Ducati di Marco Melandri e alla Aprilia del team Milwaukee di Eugene Laverty. Guizzo d'orgoglio per Lorenzo Savadori: il cesenate, dopo aver navigato nei bassi fondi per tutto il weekend, è riuscito nell'impresa di togliere oltre un secondo dal proprio crono, e piazzarsi decimo a 2"192 da Davies.

A precedere il talento romagnolo un competitivo Xavi Fores con la Ducati del team Barni, un ottimo Tati Mercato con l'Aprilia del team Ioda Racing e l'olandese Michael Van Der Mark, riuscito a prendere il via in Superpole grazie al superlavoro dei meccanici che hanno in poco più di un'ora sostituito il propulsore alla sua R1, rotto nelle ultime libere. Indietro le Honda con Stefan Bradl 12esimo davanti ad Nicky Hayden. Una gastroenterite ha messo ko Jordi Torres (Bmw Althea). Indietro gli altri italiani: dalla 16esima alla 19esima posizione ci sono Raffaele De Rosa (Bmw Althea), incappato in SP2 nella seconda caduta del weekend, Ayrton Badovini (Kawasaki Grillini), Alex De Angelis (Kawasaki Pedercini) e Riccardo Russo (Yamaha Guandalini). Gara 1 scatterà alle 13.

Dall'inviato, Giovanni Petrillo

SUPERBIKE A IMOLA: TUTTE LE NOTIZIE

PROVE LIBERE: IL MIGLIOR TEMPO DI DAVIES
LIBERE DEL SABATO: ANCORA DAVIES
SAVADORI COMMENTA IL VENERDI': L'INTERVISTA A CESENATODAY
NON SOLO SUPERBIKE: LA MOSTRA DEDICATA ALLA F1

SUPERSTOCK: TANTI RIMINESI IN PISTA
MELANDRI SENTE L'ARIA DI CASA: UN CASCO SPECIALE

MELANDRI COMMENTA IL VENERDI': "PER IL PODIO SI PUO"
IL LAVORO IN CASA KAWASAKI: PAROLA A REA E SYKES
IL LAVORO IN CASA APRILIA: IL COMMENTO DI LAVERTY
IL LAVORO IN CASA BMW: PAROLA A TORRES E DE ROSA
IL LAVORO IN CASA DUCATI: PAROLA A DAVIES

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -