31 anni fa la strage alla stazione di Bologna

31 anni fa la strage alla stazione di Bologna

31 anni fa la strage alla stazione di Bologna

Il 2 agosto di 31 anni fa una bomba esplose nella stazione di Bologna, causando il crollo dell'ala ovest dell'edificio. Il bilancio fu di 85 morti e oltre 200 feriti in modo grave e mutilati. L'orologio della stazione segna ancora l'orario della strage. E il capoluogo felsineo non dimentica e continua a chiedere verità e giustizia per le vittime e i familiari, che non si rassegnano al fatto che i mandanti non siano mai stati scoperti. Tanta la gente che ha salutato il corteo.

 

"Il ricordo di quella strage è scolpito nella coscienza della Nazione e sollecita ogni giorno l'impegno civile della intera collettività nel prevenire qualsiasi rigurgito di intolleranza e di violenza e nel difendere e consolidare i valori fondanti della nostra democrazia", ha affermato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato al Presidente dell'Associazione tra i familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna, Paolo Bolognesi.

 

Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha citato la Bibbia: "C'è il tempo giusto per ogni cosa. Se non sarà per noi, sarà per i nostri figli. Perché nessuno di noi dimenticherà. La città attraverso i ragazzi di Marzabotto ha chiesto: Mai più, lo chiede questa città medaglia d'oro della Resistenza e della giustizia". Poi un affondo all'esecutivo: "Mentre noi siamo impegnati nel ricordo, colpisce il comportamento del governo. Si possono anche non avere risposte nuove, ma non si può mancare di rispetto ai famigliari e alla città".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -