A disposizione i bonus della Regione per gli abbonamenti dei treni

A disposizione i bonus della Regione per gli abbonamenti dei treni

A disposizione i bonus della Regione per gli abbonamenti dei treni

BOLOGNA - Un milione e mezzo 'messo da parte' dalla Regione per i pendolari dei treni. Si tratta di una sorta di 'trattenute' dal contratto di servizio con Trenitalia che viale Aldo Moro utilizzera' per 30.000 abbonati annuali e pluri-mensili, che usano quotidianamente i treni del trasporto regionale. La Regione Emilia-Romagna, che da sabato mettera' a disposizione il bonus per i pendolari per il mese di maggio, ha a disposizione altro denaro che vuole impiegare per sanare parzialmente i disagi dei viaggiatori abituali.

 

Lo ha spiegato alla conferenza stampa di Federconsumatori il dirigente dell'assessorato regionale ai Trasporti, Cesare Sgarzi, aggiungendo che le misure di parziale indennizzo sono decise dalla Regione assieme alle associazioni e ai comitati dei pendolari emiliano-romagnolo.

 

Federconsumatoi chiede che finche' il trasporto ferroviario regionale non migliora, le tariffe non cambino. Trenitalia, che ha modificato rimborsi e indennizzi, faccia un passo indietro, ripristinando almeno le condizioni sui rimborsi dello scorso dicembre. Inoltre, i disabili dovrebbero avere a disposizione un numero verde per prenotare gratuitamente i servizi di aiuto in stazione. Lo chiede Federconsumatori Emilia-Romagna

 

Perche' in Regione, in tre anni, sono aumentati di un terzo i tempi di percorrenza del trasporto locale, le carrozze sono vecchie di 30 anni, sono sporche, guaste e non c'e' posto per tutti. In piu' la stazione di Bologna e' un cantiere da cinque anni e non e' sufficiente per tutte le corse. E poi c'e' il nuovo Regolamento dell'Unione Europea che ha stabilito regole "al ribasso" a danno dei consumatori. Ecco perche' l'associazione ha deciso di mettersi al lavoro, leggere le 1.500 pagine di regolamento (inclusi i nuovi orari) e creare un piccolo vademecum di 15 pagine per dare una  mano ai viaggiatori a districarsi tra le novita'.

 

Tra le questioni piu' pesanti, spiega il responsabile trasporti di Federconsumatori, Giuseppe Poli c'e' la linea Bologna-Firenze: il Frecciarossa doveva metterci 37 minuti per coningere i due capoluoghi, ma la media dei tempi di percorrenza e' di 42 minuti (calcolo fatto su 24 corse monitorate dal lunedi' al sabato per un totale di 144 treni), e intanto la tariffa e' passata da 18,10 a 24 euro (+33%). (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -